Tpl, siglato in Prefettura l’accordo che pone fine al contenzioso tra Agenzia Mobilità e gestore

L’assessore Brasini: “Una risposta positiva per il territorio, per l’azienda e per i lavoratori”

Dopo anni di confronti e diatribe ieri sera è stato siglato l’accordo che pone fine al contenzioso che coinvolgeva Agenzia Mobilità e Start Romagna, una risoluzione centrale per il futuro del servizio di Trasporto Pubblico Locale per il territorio. L’accordo bonario, firmato ieri sera in Prefettura dal presidente di Agenzia Mobilità Massimo Paganelli, dal presidente di Start Romagna Marco Benati e dal prefetto Peg Strano Materia, al suo ultimo giorno di servizio a Rimini, consente attraverso l’attuazione del lodo di formalizzare la chiusura definitiva dei debiti di Agenzia Mobilità, per una somma calcolata di 9,2 milioni di euro. In secondo luogo, attraverso l’accordo sono state stabilite le condizioni per il 2017 del cosiddetto “Atto d’obbligo” ovvero il provvedimento con il quale l’Autority (Agenzia Mobilità) impone al Gestore di effettuare il servizio stabilendo il corrispettivo da pagare a seguito della scadenza (nel 2015) del contratto con Start.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Finalmente si arriva alla chiusura positiva di una vicenda che si trascinava da troppo tempo e che rischiava seriamente di compromettere il futuro di un servizio fondamentale – sottolinea l’assessore alle Partecipate del Comune di Rimini Gian Luca Brasini – Per questo mi sento di ringraziare il Prefetto Strano, che ha svolto un ottimo lavoro e che proprio ieri chiudeva la sua esperienza a Rimini. Possiamo dire che saluta la nostra città lasciandoci in eredità un accordo atteso e decisivo, frutto di un lavoro di sintesi complesso, ma che consente ora di dare risposte positive e concrete al territorio, alle aziende del trasporto pubblico e non da ultimo ai lavoratori. Un ringraziamento va anche a quei Soci, in particolare alcuni Comuni del bacino riminese, che in questi mesi si sono distinti positivamente per arrivare ad una soluzione bonaria della vertenza, evitando così di trascinare le parti in un contenzioso che si sarebbe trasformato in un ‘bagno di sangue’, con inevitabili ripercussioni sull’azienda, sui dipendenti e dunque sul servizio. Oggi invece grazie a questo accordo è possibile dare risposte alle maestranze e dare maggior impulso alla programmazione del futuro del trasporto pubblico locale, che in Romagna è già in fase avanzata, come dimostra la recente costituzione dell’agenzia unica, soggetto che dovrà a breve istruire la gara per l’assegnazione del servizio di trasporto pubblico locale nel bacino romagnolo. Anche Start grazie a questa risoluzione avrà maggiori potenzialità e capacità per programmazione e investimenti. In sintesi, con l’accordo di ieri non ci sono sconfitti, ma a vincere è l’intero territorio”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • Studentessa si accascia sull'autobus, ricoverata in condizioni critiche

  • Bimbo muore a nove anni, il sindaco: "Abbiamo perso tutti un pezzo di cuore, ci sarà il lutto cittadino"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento