Cronaca

Tornano a rivivere le tradizioni marinare riminesi, cinque appuntamenti con la pesca alla tratta

Al termine della rievocazione gli organizzatori offrono una degustazione di pesce azzurro arrostito sulla brace secondo l'antica tradizione riminese, con piadina e vino di Romagna

Rimini è da sempre una città di mare, da quando l’antica Ariminum, con il suo porto, divenne un importante snodo marittimo di traffici mercantili e, in breve tempo, una fiorente colonia marinara, come testimoniato anche dagli splendidi mosaici di epoca romana conservati nel Museo della Città. Rimini da sempre mantiene ben saldo il suo legame con il mare, tenendo vivi i ricordi e le tradizioni che fanno parte del suo volto di città marinara. Proprio queste tradizioni legate al mare sono al centro di una serie di iniziative e appuntamenti che si svolgono durante l’estate: pesca alla tratta, musei diffusi, rievocazioni religiose, ma anche le visite guidate nei luoghi della Marineria, fino alla scoperta dell’Adriatico a bordo delle tradizionali motonavi o di barche a vela.

Sono ancora molti i pescatori dediti a tutte le comuni pratiche pescherecce e, in alcune occasioni, ancora si praticano antiche tecniche di pesca, a cui si può assistere e persino ‘partecipare’ come nel caso della rievocazione della pesca "alla tratta". Questa è una tecnica di pesca conosciuta fin dall’antichità, un tipo di pesca costiera "povera", in uso sul litorale adriatico fino agli anni Cinquanta. In nome della salvaguardia delle tradizioni locali, ogni anno viene riproposta in una esibizione pratica sulla spiaggia riminese dall'associazione Onlus “Rimini per tutti”. Nel 2022 saranno cinque gli appuntamenti a cui si potrà partecipare: da luglio a settembre. Chi desiderasse diventare pescatore per un giorno e rivivere l'antica tradizione della ‘tratta’ non deve fare altro che presentarsi in spiaggia nel pomeriggio, intorno alle ore 15, per preparare la calata e partecipare al ritiro delle reti nelle seguenti giornate.

Il 16 luglio ai Bagni Ricci di Miramare (142); il 31 luglio al Bagno 68 (zona Lagomaggio); il 21 agosto al Bagno 89 Caldari; il 4 settembre al Bagno 68 (zona Lagomaggio); il 18 settembre al Bagno 106/b di Rivazzurra Cocobeach (in questa data il ritrovo è anticipato alle ore 14). Al termine della rievocazione gli organizzatori offrono una degustazione di pesce azzurro arrostito sulla brace secondo l'antica tradizione riminese, con piadina e vino di Romagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano a rivivere le tradizioni marinare riminesi, cinque appuntamenti con la pesca alla tratta
RiminiToday è in caricamento