rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca

Tribunale di Rimini, arriva il metal detector per proteggere l'ingresso del Palazzo

Dopo oltre 10 anni dalla sua costruzione al Palazzo di Giustizia l'apparecchiatura è pronta per essere allestita

Da quando i lavori per la sua costruzione erano terminati, nel 2004, il Palazzo di giustizia di Rimini non si era mai dotato di un metal detector per proteggere i propri ingressi. Una situazione che, dopo la strage avvenuta nel Tribunale di Milano lo scorso aprile, aveva costretto a correre ai ripari rafforzando il presidio delle guardie giurate e, allo tesso tempo, impegnare una ulteriore pattuglia delle forze dell'ordine per controllare gli accessi. Con l'arrivo di un metal detector, per controllare le persone che frequentano il Tribunale, si volta pagina. L'apparecchiatura è già stata portata nel Palazzo di Giustizia ed aspetta di entrare in funzione. Secondo le previsioni entro luglio verrà istallato all'ingresso, ed è uno dei dispositivi che la polizia di frontiera all'aeroporto 'Federico Fellini' di Rimini non utilizza. Il dispositivo, che grazie all'interessamento della Questura, è stato trasferito all'ingresso di Palazzo di Giustizia fino ad oggi sprovvisto di sistemi meccanici di controllo del pubblico in entrata, sarà montato a fine giugno, salvo cambiamenti tecnici, dal Comune di Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale di Rimini, arriva il metal detector per proteggere l'ingresso del Palazzo

RiminiToday è in caricamento