rotate-mobile
Cronaca

Un anno fa la protesta in piazza. Ora i lavoratori dello spettacolo si ritrovano per progettare il futuro

Un nuovo momento di incontro e confronto aperto a tutti i lavoratori e lavoratrici dello spettacolo, per progettare una nuova idea di cultura

Un anno di rete Pacs. La realtà nata a gennaio 2021 con lo scopo di riproporre a livello locale le attività intraprese su scala nazionale dai professionisti dello spettacolo e della cultura e da tante altre realtà auto-costituite durante la pandemia. Mercoledì (23 febbraio) dalle 19 alla casa Madiba Network (via D. Campana, 59/F, Rimini) tutta la cittadinanza è invitata a partecipare all'aperitivo organizzato dalla Rete Pacs Rimini per festeggiare il suo "primo compleanno".

Saranno presenti anche Paola Russo e Chiara Quadrelli del Palloncino Rosso, l'associazione di Rimini che si occupa di rigenerazione urbana partecipata, che racconteranno il nuovo progetto di riutilizzo dell'ex cinema teatro Astoria di Rimini, "Ritorno all'Astoria".

Il 23 febbraio 2021 la Rete Pacs era scesa in piazza unitamente alle altre città italiane in occasione della Manifestazione Nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori dello spettacolo e della cultura che stavano vivendo da un anno un totale blocco lavorativo causato dalla pandemia, denunciando un anno di profonda precarietà, disoccupazione e assenza totale di prospettive. Quello di mercoledì prossimo 23 febbraio vuole essere un appuntamento per festeggiare insieme il primo anno di attività della Rete Pacs, ma anche un nuovo momento di incontro e confronto aperto a tutti i lavoratori e lavoratrici dello spettacolo e della cultura, e a tutte le realtà culturali del territorio, per progettare una nuova idea di cultura. A conclusione del suo primo anno di attività, la Rete Pacs invita la nuova amministrazione a proseguire un confronto propositivo e costruttivo sulle future azioni culturali che verranno attivate nel territorio, richiamando l’attenzione sui punti già individuati nelle precedenti Agorà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno fa la protesta in piazza. Ora i lavoratori dello spettacolo si ritrovano per progettare il futuro

RiminiToday è in caricamento