Una Rimini marathon ecosostenibile grazie a 90mila tra posate, piatti, buste e bicchieri donati dagli sponsor

Quello di quest’anno è stato dunque un vero e proprio evento nell’evento

Quella appena conclusa è stata la prima Rimini Marathon ecologica e sostenibile, grazie alla collaborazione con gli sponsor che hanno donato al Comune di Rimini 90 mila tra bicchieri, piatti, buste e posate. L’inizio di un percorso che, coerentemente con le linee di politiche ambientali portate avanti dal Comune di Rimini, va nella direzione di sperimentare scelte organizzative e di fruizione dell’evento meno impattanti, per rendere progressivamente sempre più sostenibile la Rimini Marathon ed altre manifestazioni cittadine.

Quello di quest’anno è stato dunque un vero e proprio evento nell’evento, reso possibile grazie all’impegno degli sponsor che hanno fornito 70mila bicchieri, 6mila piatti, 6 mila buste (facenti parti della campagna "Sacchetico" dedicato alla legalità) e 6mila kit posate. "Forniture - spiegano gli assessori allo Sport, Mobilità ed Ambiente Brasini, Frisoni e Montini - che hanno permesso di ridurre sensibilmente l’impatto ambientale della manifestazione. Si tratta di numeri importanti, vista la dimensione dell’evento. Grazie ad Ecomondo e agli sponsor e ai partner che non hanno solo fornito gli strumenti ma anche partecipato attivamente, offrendo idee, spunti e suggestioni utili anche per il futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento