Abusivismo, risse e problemi. Il sindaco ammette: "Sì, siamo preoccupati"

“Abbiamo voluto rappresentare al Prefetto – ha detto l’assessore alla sicurezza e alla Polizia Municipale Jamil Sadegholvaad che col sindaco Andrea Gnassi e il Comandante della Polizia Municipale Vasco Talenti è stato ricevuto verso le ore 13 dal Prefetto Palomba

“Abbiamo voluto rappresentare al Prefetto – ha detto l’assessore alla sicurezza e alla Polizia Municipale Jamil Sadegholvaad che col sindaco Andrea Gnassi e il Comandante della Polizia Municipale Vasco Talenti è stato ricevuto verso le ore 13 dal Prefetto Palomba - tutta la nostra preoccupazione per i fatti accaduti sull’arenile questa mattina. "Abbiamo più volte ribadito che oggi l’abusivismo commerciale in spiaggia presenta aspetti sempre più preoccupanti in materia d’ordine pubblico e che, come tali, vanno affrontati per la complessità e gravità che il fenomeno mostra".

"Siamo davanti a un problema di ordine pubblico – ha sottolineato l’assessore -, stiamo parlando di occupazione fisica dell’arenile, della difficoltà dei bagnini di salvataggio di operare in tranquillità, degli scontri che sfociano tra venditori per occupare un pezzo di spiaggia. Siamo davanti ad un problema complesso, dalle molte sfaccettature ma che ha bisogno di misure forti per essere risolto. Ed è chiaro che il tema dei rinforzi, ma soprattutto delle tempistiche del loro arrivo, è ormai fondamentale per un’opera di prevenzione senza la quale diventa poi molto difficile intervenire a stagione in corso".

"Erano nove gli uomini (sette agenti della Polizia municipale, due i marinai della Capitaneria di Porto) che questa mattina stavano operando sul tratto d’arenile, dal bagno 90 al bagno 120, che l’Ordinanza del Questore, nel quadro dell’organizzazione definita in sede di Comitato per la sicurezza e ordine pubblico, assegna alla Polizia municipale per l’azione di contrasto dell’abusivismo commerciale. Uomini che, rafforzati dall’arrivo dell’Ispettore responsabile della zona di Miramare, sono poi intervenuti per dare supporto ai colleghi e riportare l’ordine al bagno 136 non appena avvisati della rissa tra venditori abusivi avvenuta. Ed anche questo, al di là delle chiacchiere e facili polemiche, è un segno tangibile che noi, sul territorio quanto sulla spiaggia, ci siamo.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento