Chiusi i seggi, la diretta elettorale delle elezioni regionali 2020

RiminiToday seguirà lo spoglio delle elezioni regionali 2020 dell'Emilia-Romagna fino all'elezione del nuovo presidente con aggiornamenti in tempo reale

Stefano Bonaccini è stato confermato alla presidenza della Regione. RiminiToday segue in diretta lo spoglio, una lunga maratona che proseguirà nel corso della giornata. Complice una campagna elettorale intensa e tavolta dai toni anche accesi, c'era grande attesa sul responso. L’affluenza in Emilia-Romagna è stata del 67,67%, trenta punti in più rispetto al 2014.
Puntando al voto nazionale Bonaccini ha commentato: "la si è voluta mettere su un altro terreno e noi abbiamo vinto anche su un altro terreno". Gli "emiliano-romagnoli non gradiscono molto che suoni ai loro campanello". E dunque "grazie- dice Bonaccini- ai tantissimi che hanno dato una mano in questa campagna elettorale, che abbiamo affrontato col sorriso sulle labbra anche quando hanno provato ad usare argomenti che poco avevano a che fare col voto regionale. Partivamo da un -7% delle europee, abbiamo messo in campo una coalizione molto larga e molto civica. Dovevamo recuperare tante persone che erano rimaste a casa cinque anni fa. C'e' stata una partecipazione robusta, importante per la qualita' della democrazia".

Non poteva mancare un cenno alle sardine, nelle parole con cui Stefano Bonaccini ha commentato la vittoria sul centrodestra di Lucia Borgonzoni. "Sia una lezione per il futuro, ci eravamo dimenticati di tornare in piazza e stare tra le persone", ha detto Bonaccini. "Questo ce lo hanno detto anche le sardine, riempiendo le piazze", ha proseguito.

La diretta elettorale finisce qui. Grazie a tutti i lettori per averci seguito.

Ore 13.38 Bonaccini: "Se vuoi suonare i campanelli, li suoni a casa tua. Non perderei mai la dignità di scadere in un teatrino". "Nel più breve tempo possibile metterò in piedi la squadra per sostenere le sfide del futuro"

Ore 13.36 Bonaccini: "Ho sentito Sartori e ho ringraziato le Sardine"

Ore 13.34 Bonaccini: "Mai personalizzato la campagna elettorale". "I contenuti sono stati al centro del dibattito politico".

Ore 13.31 Bonaccini: "Risposta corale e straordinaria. Qui si voleva rispetto e parlare della nostra regione"
"L'Emilia Romagna ha dimostrato una partecipazione straordinaria. Nel 2014 si è riflettuto poco su quella vittoria. Ho vinto con una percentuale superiore, quando si diceva che non c'era partita. Un risultato bellissimo. Sopra il 50% non ci credeva nessuno. La partecipazione dà un valore ancora più grande a questo risultato".

Ore 13.28 Conferenza stampa di Bonaccini
Si parte dai ringraziamenti: "Una narrazione un po' curiosa diceva che non ce l'avrei fatta. In queste settimane ho compreso il clima, emozioni e problemi. Un territorio va vissuto. E bisogna avere l'umilità di saperne coglierne le difficoltà. E' la vittoria dell'Emilia Romagna. Abbiamo raccontato cos'è la nostra regione e quali siano i problemi da risolvere. Abbiamo gettato un ponte sul futuro".

Ore 13.08 - Dato Regionale definitivo: Bonaccini vince con il 51,42% dei voti (1.195.742), contro il 43,63% della Borgonzoni (1.014.672). A Benini va il 3,48% (80823 voti), a Battaglia lo 0,47% (10979 voti), a Bergamini lo 0,44% (10269 voti), a Collot lo 0,3% (7029 voti) e a Lugli lo 0,26% (5983 voti).

Ore 13 - Il Movimento 3 V, Vaccini Vogliamo Verità, che alle Regionali sosteneva il candidato presidente Domenico Battaglia, si attesta in Romagna intorno all'1%. Con la perfomance migliore in provincia di Rimini, territorio dove la copertura vaccinale aveva registrato negli anni passati le percentuali più basse in regione. Tanto da convincere l'Amministrazione comunale del capoluogo a tenere il pugno di ferro nel rispetto della legge che impedisce a chi non in regola di frequentare le scuole. I dati comune per comune.

Ore 12.50 - Le preferenze in ordine alfabetico: Angelini Matteo (Movimento 3 V) ottiene 796 voti; Antili Paola (Più Europa) 83 voti; Argento Augusto (Volt) 59; Barogi Monica (Europa Verde) 104; Barone Pasquale (Fratelli d’Italia) 224; Baschetti Roberto (Borgonzoni Presidente) 181; Beligotti Davide (Europa Verde) 217; Belluzzi Alessandro (Pd) 1.449; Berardi Giuseppe (M3V) 29; Borazio Marco (Partito Comunista) 2; Canducci Giacomo (Partito Comunista) 32; Carnevale Carmela (Più Europa, Psi, Pri) 57; Cerquetti Claudio (Europa Verde) 80; Cipriani Vallì (Lega) 2.500; Colombo Beatriz (Fratelli d’Italia) 397; Corbelli Alessandro (L’Altra Emilia Romagna) 16; Cugnetto Eliana (L’Altra Emilia Romagna) 8; De Leva Giuseppe (Giovani per l’Ambiente) 14; Delli Paoli Luigi (Movimento 5 Stelle) 177; Di Lorenzo Claudio (Borgonzoni Presidente) 634; Dionigi Palazzi Andrea (Forza Italia) 291; Fedrigo Ambra (M3V) 89; Fiori Alfio (Emilia Romagna Coraggiosa) 429; Fratta Francesca (M5S) 155; Gagliani Nicoletta (Fratelli d’Italia) 475; Galli Bruno Angelo (Lega) 3.946; Gambaro Francine (Il Popolo della Famiglia) 9; Garulli Gianluca (Lista Bonaccini Presidente) 774; Ghinelli Davide (M5S) 289; Ginafreda Kristian 1.896 (Lista Bonaccini Presidente); Gozzi Carla (L’Altra Emilia Romagna) 32; Grossi Marisa (Borgonzoni Presidente) 302; Gualdi Francesco (L’Altra Emilia Romagna) 43;  Livi Ilaria (M5S) 283; Maggini Paola (Borgonzoni Presidente) 349; Marani Mara (Emilia Romagna Coraggiosa) 359; Marcello Nicola (Forza Italia) 2.413; Margiotta Alessandro (Il Popolo delal famiglia) 110; Marino Francesco (Volt) 25; Mengozzi Cristina (Europa Verde) 43; Migani Andrea (Il Popolo della famiglia) 15; Mina Fabio (Emilia Romagna Coraggiosa) 246; Montevecchi Matteo (Lega) 5.071; Pellegrini Adriana (Lista Bonaccini Presidente) 201; Penserini Rosalina (Il Popolo della famiglia) 169; Petitti Emma (Pd) 8.000; Pontis Veronica (Lega) 1.337; Pruccoli Giorgio (Pd) 2.768; Puzalkov Antonio Valentinov (Giovani per l’Ambiente) 43; Renzi Gioenzo (Fratelli d’Italia) 1.423; Romagnoli Sara (Partito Comunista) 14; rossi Nadia (Pd) 3.784; Salvatori Cinzia (Forza Italia) 213; Scassellati Sforzolini Giuseppe (Più Europa, Psi, Pri) 122;  Serri Emanuela (Volt) 44; Simoncelli Amanda (Giovani per l’Ambiente) 54; Sinicropi Stefania (M3V) 167; Tentoni Sofia (Giovani per l’Ambiente) 9; Tonini Alessia (Forza Italia) 540; Varo Ilia (Lista Bonaccini Presidente) 952; Vasini Jacopo (Più Europa, Psi, Pri) 222; Zamagna Chiara (Emilia Romagna Coraggiosa) 348

Ore 12.37 - Assemblea legislativa: confermati del Pd al momento l'assessore uscente Emma Petitti (7.892 voti) e la consigliera Nadia Rossi, non riconfermato invece Giorgio Pruccoli (Pd). 

Ore 12.20 - Il dato definitivo della Provincia di Rimini
Lucia Borgonzoni ottiene 81.789 voti pari al 47,59%, Bonaccini 79.685 voti pari al 46,37; Simone Benini (M5S) 7.067 pari al 4,11%; Domenico Battaglia (candidato per M3V) voti 1.991 pari all'1,37%; Laura Bergamini 736 pari allo 0,46%; Stefano Lugli 319 pari al 0,19%; Marta Collot 215 pari al 0,13%.
Il PD è al 31,156%, la Lista Bonaccini Presidente al 5,82%; Emilia Romagna Coraggiosa 1,98%.
La Lega al 34,51%, Fratelli d'Italia all',8,27% e Forza Italia al 4,03% e Borgonzoni Presidente al 2%.
Il Movimento 5 Stelle al 5,51%; Il Movimento 3 V Vaccini Vogliamo Verità all'1,37% con 2.198, un dato più alto tra la media regionale.
Totale voti candidati presidente: 171.852
Totale voti liste circoscrizionali: 160.349

Il dato definitivo di Rimini
Stefano Bonaccini conquista il 48,75% con 36.438 voti; Borgonzoni si ferma al 45,43% (34.028); Benini raggiunge il 3,94% (2.942); Battglia 1,08 (808); Bergamini Laura 0,38% (284); Stefano Lugli 0,18% (135); Marta Collot 0,14% (104).
Il Pd è al 32,85%, la lista Bonaccini Presidente al 6,16%, Emilia Romagna Coraggiosa al 2,25%
La Lega al 31,64%; Fratelli d'Italia al 9,35%; Forza Italia 4,44%; Borgonzoni Presidente 1,66%; Popolo della Famiglia 0,38%; Giovani per l'ambiente 0,33%
I 5 Stelle al 5,42% e il Movimento 3 V all'1,28%

Ore 12.00 - Il commento della candidata Emma Petitti
"Un risultato importante che mi affida ancora più responsabilità sul mio impegno politico per il territorio. Per le sfide future, per dare voce ai nostri comuni, alle periferie, alle persone che vogliono contribuire alla crescita della nostra comunità. E' stata una campagna molto intensa e impegnativa e ho trovato persone ricettive e con la voglia di contribuire insieme. Noi ci siamo. Io ci sono.

Ore 11.40 La candidata Lega Veronica Pontis
"Ringrazio tutti coloro che hanno espresso il loro voto nei miei confronti, donne ed uomini, giovani ed anziani. Mi preme, però, ringraziare in particolar modo le elettrici e gli elettori di Misano. Nella città in cui vivo, dove la Lega è il primo partito, infatti, ho raggiunto la più alta percentuale di consensi fatti registrare dal partito stesso in tutta la provincia di Rimini. E questo mi rende orgogliosa perché in un comune storico del centrosinistra c’è stato il sorpasso come alle Europee. Grazie Misano, alla prossima".

Ore 11.30 Il segretario provinciale Pd Filippo Sacchetti
"Questo risultato viene da lontano: premia il lavoro e la presenza sul territorio di questi cinque anni e la grande campagna elettorale di squadra di questi ultimi mesi. Come abbiamo visto già a maggio, anche in un momento storico di populismo dilagante per fortuna l’argine alla pancia solleticata a suon di slogan da social e fake news viene dalla testa: quando si tratta di decidere a chi affidare il proprio futuro, la propria famiglia, la propria casa l’emiliano romagnolo sceglie chi dimostra di parlare con i fatti e non con le false promesse. Dopo nove regioni conquistate consecutivamente, l’avanzata del centro destra a trazione leghista si ferma nella nostra regione in cui il Partito Democratico torna a percentuali che gli competono. Da qui riparte di slancio l’azione di un governo e si guarda al futuro con più speranza. Uniti si vince. E’ stato così a maggio in quasi tutti i Comuni della provincia al voto, è stato così oggi, quando i volti e le azioni hanno stracciato le comparsate e gli algoritmi. A Rimini il PD tiene e rafforza il progetto di Stefano Bonaccini, con orgoglio e fatica in una campagna elettorale lunga per noi fatta di programmi, oltre 50 iniziative e tanto confronto coi cittadini. Contenti e con i piedi per terra da domani si riparte".

Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati
Ore 11.11 Borgonzoni: "Inizio opposizione a Bonaccini"
"Martedì mattina penso gia' di incontrare" i consiglieri regionali di opposizione, "se riusciremo ad avere i dati di chi e' stato eletto, perche' ancora non si sanno". Lo promette Lucia Borgonzoni, che non certifica esplicitamente l'intenzione di dimettersi dal Senato per guidare l'opposizione in Emilia-Romagna, ma assicura che da subito comincerà a lavorare "con gli eletti della Lega, e mi auguro ci siano anche i dati degli altri partiti della coalizione, per iniziare a mettere giù tutti i punti per vedere che le promesse fatte diventino in Consiglio regionale risposte vere e per tutte quelle cose che abbiamo detto andava cambiate, una su tutte la sanità". Aggiunge Borgonzoni: "Ci sarò, sarò lì insieme a tutto il gruppo della Lega per dare risposte ai cittadini. Quando un milione di persone scelgono questa coalizione è perché hanno scelto un'idea di regione che funzioni e sia un pochino piu' vicina alle persone in difficoltà".

Potrebbe interessarti: https://www.forlitoday.it/politica/elezioni-regionali--emilia-romagna-presidente-2020-provincia-forli-cesena-romagna-diretta-spoglio-dati.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Forli
Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati
10.47 Borgonzoni sull'analisi del voto: "Problemi ad intercettare le grandi città. Dobbiamo capire perchè. Siamo cresciuti e la coalizione è unita"
"Si vede una netta differenza con i centri minori come Goro o altri, dove abbiamo preso moltissimi voti - dice Borgonzoni -. Nelle province il voto e' in generale diverso rispetto a quello delle citta'. Cercheremo di capire perche', il nostro messaggio passa meno li' rispetto a quello che succede in altre realta'à"

Potrebbe interessarti: https://www.forlitoday.it/politica/elezioni-regionali--emilia-romagna-presidente-2020-provincia-forli-cesena-romagna-diretta-spoglio-dati.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Fo

Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutt10.47 ECCO LA NUOVA ASSEMBLEA LEGISLATIVA
La maggioranza, oltre che dal presidente Bonaccini, è composta da Pd (22 seggi), Lista Bonaccini Presidente (3 seggi), ERCoraggiosa (2 seggi) ed Europa Verde (1 seggio). L’opposizione comprende Lega (14 seggi), Fdi (3 seggi), Fi (1 seggio), lista Borgonzoni Presidente (1 seggio) e M5s (2 seggi)

10.46 Borgonzoni: "Faremo di tutto per trasformare in realtà le nostre idee e le promesse messe in campo"

10.45 - Salvini: "L'Emilia Romagna era una terra inespugnabile, abbiamo raggiunto un risultato inimmaginabile, ci prepariamo a cinque anni di  battaglia. IL COMMENTO

10.45 Salvini e Borgonzoni in conferenza stampa

Potrebbe interessarti: https://www.forlitoday.it/politica/elezioni-regionali--emilia-romagna-presidente-2020-provincia-forli-cesena-romagna-diretta-spoglio-dati.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/ForliToday/15359
9.30 - Elezioni regionali, le preferenze in Provincia: stravince Emma Petitti, poi MontevecchiLa battaglia delle preferenze personali nella provincia di Rimini, nonostante i dati siano ancora provvisori, si stanno ultimando gli scrutini, è ampiamente vinta da Emma Petitti, candidata riminese del Pd, con 7.892 voti, nella stessa lista a seguire Nadia Rossi con 3.718, Giorgio Pruccoli 2.756 e Alessandro Belluzzi 1.434. Un grande risultato, che lo posiziona sul podio al secondo posto, per Matteo Montevecchi, candidato della Lega e consigliere comunale di Santarcangelo che ha preso 5.033 voti, sorpassando il segretario provinciale Bruno Galli che ha preso 3.833 voti. Invece, per Kristian Gianfreda, Lista Bonaccini Presidente sono 1.866 i voti.  Nicola Marcello, Forza Italia, voti 2.382 e Gioenzo Renzi, Fratelli d'Italia 1.413.

9.07 - A Rimini e provincia la Lega resta il primo partito con il 34,4% dei voti, seguito dal Pd con 31.7%

Potrebbe interessarti: https://www.riminitoday.it/politica/rimini-elezioni-regionali-2020-preferenze-candidati-lista.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/RiminiToday/10941935249
La vittoria di Borgonzoni per quanto riguarda la provincia di Rimini trascina in alto i partiti di centro-destra: Lega al 34,4%, Fratelli d'Italia all'8,3%, Forza Italia al 4%, quest'ultimo quasi il doppio del dato regionale del 2,5%. Nel campo del centro-sinistra Pd al 31,7%, seguita da Lista Bonaccini 5,82%, Emilia-Romagna coraggiosa 1,99%, Europa verde 1,76%, +Europa 1,3%. Movimento 5 stelle al 5,5% e lista "Vaccini vogliamo verità" all'1,4% come voto di lista.

9.01 - Rimini è tra le 4 province in cui vince Borgonzoni, che stacca di poco Bonaccini. Successo dei no-vax

08.25 - In Provincia di Rimini Bergonzoni ha vinto nella maggior parte dei Comuni. Bonaccini conquista Rimini, Cattolica, San Giovanni in Marignano, Santarcangelo e Poggio Torriana.

8.14 - Dati definitivi Comune per Comune - A Bellaria Igea Maria Lucia Borgonozoni ottiene il 55,55% battendo Stefano Bonaccini il 39,06% e il Comune si mantiene a destra; a Rimini vince Bonaccini con il 48,75% e Borgonzoni incassa un 45,53%; A Casteldelci il comune a destra con Borgonzoni che ottiene un 59,03% e Bonaccini il 39,21%; a Cattolica vince la sinistra con Bonaccini che ottiene il 48,30% e Borgonzoni il 43,83%; Coriano comune a destra dove Borgonzoni ottiene il 49,02 e Bonaccini il 42,11%; a Gemmano Borgonzoni il 62,45% e Bonccini il 31,23%; anche a Maiolo vince Borgonzoni con il 50,43 contro il 44,23%. Misano si attesta a destra con Borgonzoni con il 47,65% e Bonaccini il 45,96%; Mondaino a destra con Borgonzoni che ottiene il 48,11% e Bonaccini il 44,88%. A Montefiore Borgonzoni stravince con il 53,90 e Bonaccini incassa il 35,96%. A destra anche Montegridolfo con 46,82 Borgonzoni e 44,28 Bonaccini; a Montescudo-Monte Colombo stravince Borgonzoni con il 60,47 contro il 31,37 di Bonaccini; sempre a destra anche Morciano dove Borgonzoni vince con un 56,44% (Bonaccini il 36,82%); a Novafeltria Borgonzoni il 48,85 e Bonaccini 46,51; anche Pennabilli la destra vince con Borgonzoni al 52,53% e Bonaccini al 43,92%; Poggio Torriana invece a sinistra con Bonaccini che ottiene il 47,45% e Borgonzoni il 44,34%. Riccione si conferma a destra con il 49,69% di Borgonzoni e 44,86 di Bonaccini. Anche Saludecio a destra con Borgonzoni al 54,37 e Bonaccini al 37,46% e San Clemente con Borgonzoni al 51,99% e Bonaccini al 40,31%.
San Giovanni in Marignano comune a sinistra con Bonaccini al 47,95% e Borgonzoni al 45,12%. A San Leo 53,17% Borgonzoni e 41,86 Bonaccini; A Sant'Agata Feltria comune a destra con Borgonzoni il 52,02% e Bonaccini al 42,81%. Santarcangelo si conferma a sinistra con Bonaccini al 50,40% e Borgonzoni al 44,00%. Talamello a destra con Borgonzoni al 49,28 e Bonaccini al 46,71. Anche a Verucchio vince Borgonzoni con il 47,00% e Bonaccini al 45,34%.

7.41 - Sezioni scrutinate per il presidente 4459 su 4520, invece scrutinate 4439 sezioni liste su 4520.

Elezioni regionali, urne chiuse: la diretta dello spoglio, tutti i dati
Ore 7.07 - Proiezione seggi Assemblea legislativa: si consolida la composizione della nuova Assemblea legislativa dopo la vittoria di Stefano Bonaccini e della coalizione di centrosinistra. La seconda proiezione elaborata da esperti statistici della Regione per cronacabianca.eu assegna al Pd da 22 a 23 seggi, di cui 5 a Bologna, 3 rispettivamente a Modena e Reggio Emilia, 2 a Parma, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, 1 o 2 a Piacenza. Alla Lega, primo partito del centrodestra, spetterebbero 14 seggi, 2 per ora rispettivamente a Bologna, Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza e uno nelle rimanenti circoscrizioni provinciali. Fra le liste di centrosinistra conquisterebbero 3 seggi la lista Bonaccini Presidente (uno rispettivamente a Bologna e Modena e il terzo o a Reggio Emilia o a Forlì-Cesena), 2 seggi andrebbero a Emilia-Romagna Coraggiosa (Bologna e Reggio) e un seggio spetterebbe a Europa Verde nella circoscrizione di Bologna. Nella coalizione di centrodestra, inoltre, verrebbero assegnati da 2 a 3 seggi a Fdi, uno rispettivamente a Bologna e a Modena e il possibile terzo a Piacenza, mentre un seggio, a Bologna, sarebbe appannaggio sia di Fi sia della lista Borgonzoni Presidente. Infine, il M5s potrebbe ottenere da uno a 2 seggi, di cui uno a Bologna e uno o a Modena o a Reggio. Non dovrebbero ottenere seggi +Europa, Volt, Il popolo della Famiglia-Cambiamo e Giovani per l’Ambiente.

Potrebbe interessarti: https://www.ravennatoday.it/politica/elezioni-regionali-2020-emilia-romagna-diretta-spoglio-risultati.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/RavennaToday/2

Elezioni regionali, urne chiuse: la diretta dello spoglio, tutti i dati
Ore 7.02 - Dato regionale: 4386 sezioni scrutinate in provincia su 4520. Bonaccini è al 51,34%, mentre Borgonzoni al 43,75 e Benini al 3,45%. Il Pd è al 34,59%, la lista civica Bonaccini Presidente al 5,80, Emilia Romagna Coraggiosa al 3,78, +Europa-Psi-Pri all'1,53, Europa Verde all''1,95, Volt 0,43. La Lega è al 31,98, FdI 8,64%, Forza Italia 2,57%, Lista civica Borgonzoni 1,73, Popolo della Famiglia 0,29%, Giovani per l'Ambiente 0,28%. Il Movimento 5 Stelle ha ottenuto il 4,71%

02.20 - "E' stato un grande risultato, per la prima volta nella storia dopo 50 anni questa regione era contendibile". Così Lucia Borgonzoni, in sala stampa, allo Zanhotel di Bentivoglio, commenta il voto. "Domani faremo analisi e risponderò a domande sul voto".

Potrebbe interessarti: https://www.ravennatoday.it/politica/elezioni-regionali-2020-emilia-romagna-diretta-spoglio-risultati.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/RavennaToday/23587966311

01.56 - Quelli della Lega "mi invitavano a fare le valigie, a non provarci nemmeno. Ho sempre consigliato di essere prudenti perchè l'arroganza non paga mai". Lo dice Stefano Bonaccini. Puntando al voto nazionale "la si è voluta mettere su un altro terreno e noi abbiamo vinto anche su un altro terreno". Gli "emiliano-romagnoli non gradiscono molto che suoni ai loro campanello". E dunque "grazie- dice Bonaccini- ai tantissimi che hanno dato una mano in questa campagna elettorale, che abbiamo affrontato col sorriso sulle labbra anche quando hanno provato ad usare argomenti che poco avevano a che fare col voto regionale. Partivamo da un -7% delle europee, abbiamo messo in campo una coalizione molto larga e molto civica. Dovevamo recuperare tante persone che erano rimaste a casa cinque anni fa. C'è stata una partecipazione robusta, importante per la qualita' della democrazia".

01.34 - "Chi sparisce non è il Movimento 5 stelle, che è in linea con le aspettative al 6% di lista. Sparisce, in Emilia-Romagna, Forza Italia al 2%". Così, il candidato del M5s al governo della Regione, Simone Benini, ha risposto su Facebook alle dichiarazioni del leader del Carroccio, Matteo Salvini, che in conferenza stampa, riguardo alle regionali, ha detto che il M5s "scompare". "Grazie a tutti - prosegue Benini - e ora le sentinelle utili sotto con i temi: autobus gratuiti, 4.5 milioni di alberi, riapertura punti nascite, legge acqua pubblica, riconversione ecologica, nessuna deroga alla legge azzardo".

01.30 - Massiccio ricorso al voto disgiunto per Bonaccini. Secondo la lettura delle proiezioni Rai, Bonaccini beneficia del voto disgiunto per circa un 4% dell'elettorato, circa la metà proveniente dal centro-destra e l'altra metà dal M5S.

00.52 - In Emilia Romagna canta vittoria il segretario del Partito Democratico che, dalla segreteria del Nazareno, ha commentato i risultati. "Seguiamo questi dati con grande attenzione - ha dichiarato Nicola Zingaretti. - Un grande abbraccio a Stefano Bonaccini. Mi sembra che i dati ceh stanno emergendo confermano una grande vitalità dell'elettorato. Un immenso grazie al movimento delle sardine che ha portato una scossa democratica contro una destra estremista. Ha aiutato la democrazia italiana ad essere più forte. Oggi Matteo Salvini ha perso le elezioni quando chiedeva un voto per dare una spallata al governo, Il partito Democratico è il pilastro fondamentale per costruire un argine contro le destre estremiste come la Lega. Sono contento per i cittadini emiliano romagnoli che continueranno ad avere un grande presidente di regione.

ORE 00.36 - Alle elezioni regionali in Emilia Romagna il candidato presidente del centrosinistra Stefano Bonaccini è al 48,6%, secondo la seconda proiezione del Consorzio Opinio Italia per Rai. La candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni è invece al 45,5% mentre il candidato del Movimento 5 Stelle Simone Benini è al 4%. La Lega al 31,7% e il Pd al 31,3%. La copertura del campione è dell'11%.

ORE 00.27 - Divergenze nelle proiezioni sulle regionali in Emilia Romagna tra i sondaggisti. A fronte dei rilevamenti Swg che davano oltre 10 punti di vantaggio per Stefano Bonaccini nei confronti di Lucia Borgonzoni, con copertura dell'8%, il consorzio Opinio per la Rai segnala poco più di 2 punti di vantaggio per il candidato del centrosinistra con la copertura del 6% del campione (48,2% Bonaccini, 45,9% Borgonzoni).

ORE 00.16 - Matteo Salvini parla davanti alle telecamere da Bologna e, dopo aver commentato il voto in Calabria, analizza la situazione in Emilia Romagna. "In Emilia Romagna è stata una cavalcata eccezionale, commovente, sono contento di aver incontrato migliaia e migliaia di persone - ha dichiarato il leader della Lega. - Avere una partita aperta è un'emozione dopo che per 70 anni per la prima volta c'è una battaglia. Da quando ci sono le elezioni, in Emilia Romagna la partita era chusa ancora prima di comciare. Chiunque vincerà, che si chiami Lucia o Stefano, ma quando il popolo vota ha sempre ragione, chiunque vinca ha meritato di vincere. Lucia in quanto donna ha subito attacchi squalificanti. Riconfermeneremo tutto quelo promesso come il porto di Rimini e l'aeroporto di Forlì. In Emilia Romagna ci torno, porto nel cuoreSan Patrignano, le aziende del prosciutto, Museo del Sic, Ranchio, luoghi da scoprire. Uno dei due alleati di governo, il M5s sostanzialmente scompare in Emilia-Romagna in un delle regioni in cui  è nato. Qualcosa domani a Roma cambierà. Sono contento della risposta che c'è stata. Veniamo dopo a commentare i dati veri perchè di solito i politici non commentano exit poll e proiezioni".

ORE 00.12 - "Se vinciamo in Emilia sarà un trionfo per il centrodestra, ma anche un testa a testa per noi sarà una vittoria morale...". Lo ha detto Antonio Tajani, vicepresidente di Fi, stasera a Lamezia Terme, commentando gli exit poll sulle regionali.

ORE 00.10 - "In agosto abbiamo sconfitto Matteo Salvini in Parlamento, stanotte con il voto in Emilia Romagna lo abbiamo sconfitto nelle urne. È stata una campagna elettorale convinta, per noi di Italia Viva senza risparmio, anche con l'urgenza di rimotivare alla politica e al voto quanti in questi anni se ne erano allontanati". Lo scrive Teresa Bellanova di Italia Viva su Fb. "Ci sarà tempo per analisi più puntuali ma un dato emerge nettamente: un candidato unitario, credibile e attrattivo, e un percorso realmente condiviso sono il viatico migliore per sconfiggere il centro destra a trazione leghista". "Un fortissimo abbraccio al Presidente Bonaccini, alle donne e agli uomini della sua lista che si sono confermati un importante valore aggiunto, a tutte e a tutti gli eletti. E all'Emilia Romagna che in questo modo afferma senza ombra di dubbio di voler proseguire col buon governo di Stefano e di tutte e tutti coloro che lo affiancheranno nei prossimi anni".

ORE 00.00 - Più prudenti le proiezioni Rai elaborate dal consorzio 'Opinio'. Secondo tali proiezioni, con copertura del campione al 6% Stefano Bonaccini è al 48,2%, Lucia Borgonzoni al 45,9%, Simone Benini 4,3%. Quindi appena due punti di scarto tra i due candidati più votati.

ORE 23.40 - I nuovi exit poll aumentano la forbice tra Bonaccini e la Borgonzoni che si giocano un distacco del 5%. Il candidato del centro sinistra è dato tra il 48% e il 52% mentre quella del centro destra tra il 43% e il 47%.

ORE 23.35 - I dati definitivi sull'affluenza comune per comune. Bellaria-Igea Marina 65,15% (37,03% nel 2014), Casteldelci 69,65% (37,12%), Cattolica 60,24% (31,05%), Coriano 66,17 (33,22%), Gemmano 47,12% (24,01%), Maiolo 67,32% (37,31%), Misano Adriatico 63,59% (29,49%), Mondaino 64,30% (25,41%), Montefiore 54,28% (25,13%), Montescudo-Montecolombo 55,28%, Morciano di Romagna 61,40% (33,08%), Novafeltria 65,52% (35,30%), Pennabilli 62,48% (36,09%), Poggio Torriana 65,88% (31,21%), Riccione 64,35% (34,08%), Rimini NP, Saludecio 54,71% (21,55%), San Clemente 58,98% (33,02%), San Giovanni in Marignano 65,09% (34,10%), San Leo 56,19% (31,13%), Sant'Agata Feltria 57,26% (30,32%), Santarcangelo di Romagna 69,50% (35,75%), Talamello 59,06% (31,09%), Verucchio 64,83% (32,71%)

ORE 23:20 - La prima dichiarazione di Bonaccini è stata per chi ha lavorato alla macchina elettorale: "Grazie a tutte le persone che hanno lavorato e stanno lavorando nei comuni e nei seggi: presidenti, segretari, scrutatori, rappresentanti di lista, dipendenti comunali e forze dell'ordine. In modo ordinato e accogliendoci con un sorriso ci hanno permesso di esercitare la democrazia".

ORE 23.06 - Il primo dato che balza agli occhi in questa tornata elettorale è il ritorno alle urne degli elettori quasi raddoppiato rispetto alla precedente elezione del 2014. A Rimini, alla prima rilevazione delle 12, aveva votato il 19,86%, controlo lo 7,78% di sei anni prima, salito al 54,55% (26,25% nel 2014) per chiudersi alle 23 col 64%. Anche il dato regionale indica una forte crescita dei votanti col 67,05%

ORE 23.00 - I primi exit poll indicano il candidato del centro sinistra, Stefano Bonaccini, in vantaggio con una forbice tra il 44% e il 51%, Lucia Borgonzoni del centro destra sarebbe tra il 44% e il 48%, mentre il grillino Simone Benini tra il 2% e il 5% e Marta Collot di Potere al Popolo tra lo 0% e il 5%.

ORE 23.00 - Buonasera ai lettori di RiminiToday, inizia la diretta elettorale di RiminiToday che seguirà lo spoglio delle elezioni regionali 2020 dell'Emilia-Romagna fino all'elezione del nuovo presidente con aggiornamenti in tempo reale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento