Forza Nuova manifesta in difesa dell'identità italiana

Sono stati un centinaio i partecipanti, che, con bandiere e striscioni, hanno sfilato ordinati dall'Arco d'Augusto sino a Piazza del Popolo

Forza nuova sabato è scesa per le strade della città di Rimini per ribadire, evidenzia il partito, "la sua radicale contrarietà a qualsiasi tipo di società multietnica e soprattutto per lanciare la propria protesta contro il folle tentativo da parte del ministro dell'integrazione Kienge di regalare la cittadinanza a chiunque nasca sul suolo italiano, e cioè a chi, per sangue e per tradizione, Italiano non lo è e non lo sarà mai".

Sono stati un centinaio i partecipanti, che, con bandiere e striscioni, hanno sfilato ordinati dall'Arco d'Augusto sino a Piazza del Popolo. Forza Nuova ritiene "assolutamente necessario che lo Ius Sanguinis resti saldamente in vigore in quanto è il solo principio naturale e quindi, il solo apllicabile. Tutelare l'identità italiana deve essere di primario interesse, in quanto essa rappresenta la forza da cui trae linfa la vita stessa del nostro popolo. E' evidente come l'intera classe politica sia responsabile di tale disastroso sconvolgimento sociale e razziale che si verifica quotidianamente nelle nostre città. I recenti fatti di cronaca, i continui stupri e uccisioni di cittadini italiani per mano di extracomunitari, il totale silenzio delle istituzioni sempre più vigliacche e sempre più complici, l'evidente razzismo nei confronti dei nostri compatrioti, sono solo alcuni dei motivi che hanno spinto i militanti forzanovisti a Rimini.

"Dopo che per anni la classe politica ha raccontato agli italiani che gli immigrati erano necessari per l'economia, Forza nuova grida oggi ad alta voce che l'immigrazione non è una ricchezza, che l'immigrazione genera povertà tra gli Italiani ma soprattutto che l'immigrazione uccide lentamente la nostra terra ed il nostro popolo - evidenzia il partito -. E Rimini ne è un'esempio lampante; nonostante il Sindaco Andrea Gnassi, le varie sigle antagoniste riminesi e la solita marmaglia rossa, distruttori di città come di valori, considerino fuori luogo il corteo forzanovista che ha attraversato Rimini, gli ultimi dati del Ministero dell'Interno dicono tutt'altro. Rimini risulta la seconda città meno sicura d'Italia subito dietro a Milano".

Forza Nuova "si schiera apertamente a reale difesa dell'identità e della cultura Italiana, così come Forza Nuova è l'unico Movimento che avversa la società multirazziale ed il suo manifesto fallimento che riempie le cronache dei giornali ogni giorno. Forza Nuova è oggi dunque l'unica vera e concreta resistenza identitaria e continuerà a dimostrare che gli Italiani, quelli veri, sono pronti a difendere con le unghie e con i denti le proprie città e la propria Italianità. Ogni popolo ha la sua terra, ogni terra ha il suo popolo", conclude il movimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento