Sport

MotoGp, pioggia battente su Misano. Nel warm-up svetta Marquez con la solita caduta

L'annunciata perturbazione è arrivata e Misano si è svegliata con gli ombrelli aperti

Warm up del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini bagnato. L'annunciata perturbazione è arrivata e Misano si è svegliata con gli ombrelli aperti. Il maltempo non ha frenato l'afflusso dei tifosi, che hanno gremito prati e tribune già dal primo mattino. I piloti hanno testato le condizioni che potrebbero trovare in gara. In MotoGp Marc Marquez ha fatto capire che sarà lui l'uomo da battere, fermando il cronometro sul tempo di 1'48"170 e rifilando oltre un secondo agli inseguitori. Lo spagnolo della Repsol Honda ha cercato il limite, incappando anche nell'ormai tradizionale scivolata di fine turno. La RC213V numero 93 è finita a terra alla Variante del Parco (poco prima era scivolato nello stesso punto anche Karel Abraham).

Le Ducati sono apparse competitive in condizioni difficili: Danilo Petrucci (team Pramac) guida la flotta delle Desmosedici davanti a Loris Baz (Team Avintia) e Jorge Lorenzo. Andrea Dovizioso, che ha girato anche con la carena alata, ha chiuso ottavo, preceduto da Cal Crutchlow, Andrea Iannone e dal poleman Maverick Vinales. I piloti hanno anche collaudato il flag to flag con le moto ai box disposte a lisca di pesce. Non sono mancati i brividi: al semaforo verde c'è stato un contatto fra Lorenzo e Baz, mentre Dani Pedrosa è incappato in un highside. Alle 14 il via della gara, che si annuncia più incerta che mai.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, pioggia battente su Misano. Nel warm-up svetta Marquez con la solita caduta

RiminiToday è in caricamento