menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby, Civis ancora sconfitta. Ma i segnali sono positivi

La Civis, ancora priva di 6 titolari, era attesa ad un prova di carattere che potesse far pensare ad un inversione di tendenza rispetto alle ultime giornate

Domenica sul campo di Rivabella di Rimini  si è svolto il match tra i padroni di casa del Civis Rimini Rugby e il Faenza Rugby.  La Civis, ancora priva di 6 titolari, era attesa ad un prova di carattere che potesse far pensare ad un inversione di tendenza rispetto alle ultime  giornate. Fin dal suo inizio la partita non si mette bene per i pirati, che al 4° minuto subiscono una punizione.

Racis e compagni non si abbattono e cominciano a proporre delle discrete azioni con i trequarti che mettono in seria difficoltà gli ospiti per una decina di minuti. Al 20° il Faenza sfrutta un varco difensivo portando l’ovale oltre la linea di meta, con la trasformazione il risultato si portta sullo 0 a 14. La Civis prova ancora a farsi sotto ma piccole imprecisioni negli ultimi metri non consentono di raggiungere l’agognata meta, purtroppo la cosa riesce al Faenza che chiude così la prima frazione sullo 0 a 21. Nella ripresa, il ritmo sembra essere in aumento ma al 5° un’altra imprecisione difensiva regala palla agli ospiti che la sfruttano nel migliore dei modi, 0 a 28.

Però Rimini sembra esserci le azioni che si susseguono fanno vedere un gioco aperto ispirato, e la mischia lavora bene molti palloni. Al 15° finalmente una bellissima azione condotta alla mano, mette Merloni in condizione di segnare, e lo score si sblocca, 5 a 28. Faenza mantiene alto il ritmo e si rimettere subito a produrre gioco, la pressione degli ospiti porta ad un’altra meta intorno al 30°, anche questa trasformata  per il  5 a 35. Rimini finisce in avanti e con caparbietà cerca la seconda meta, che arriva quasi allo scadere con Cappellini, in penetrazione in mezzo ai pali, Racis non sbaglia e fissa il risultato sul 12 a 35. Timidi segnali di ripresa che dovranno essere confermati domenica prossima in casa della capolista Forlì.

La formazione della Civis scesa in campo è stata la seguente: Merloni, Squadrani, Sivelli, Bregoli, Pretelli, Cappellini, Racis, Luzio, Masi, Ferrillo, Berardi, Arlotti, De Stena, Bezzi, Susini, Frisoni M.,  Cellini, De Luigi, Martinez, Frisoni S., Buffone, Orsini.

UNDER 18 - L’under 18 Spy Investigazioni Rimini Rugby, sempre domenica torna sul campo amico e ritrova la vittoria con il San Benedetto del T. Rugby: un campo in perfette condizioni e la voglia di riscatto dei giovani pirati fa tornare il sorriso in casa Rimini rugby. Il San Benedetto, nulla ha potuto contro le folate offensive dei ragazzi allenati da coach Maccan. Ancora indisponibile Casolari per infortunio, i padroni di casa dovevano rinunciare anche a Catani, Serafini, Filippi e Baldassarri, ma in campo le assenze non si sono ne viste ne sentite. Già al 5° minuto Sorci va in meta, Pedrini incaricato della trasformazione non sbaglia il calcio da posizione difficilissima, 7 a 0. Rimini ha il controllo del gioco e prova più volte ad impostare delle azioni offensive sfruttando la velocità e la buona giornata dei suoi ¾ , qualche errore di posizione e qualche peccato di egoismo non consentono di arrotondare il risultato sino al 22° quando Prassino va in meta dopo una bella e prolungata azione, Pedrini non sbaglia, 14 a 0. San Benedetto prova ad impensierire la difesa dei pirati che fa però buona guardia, e il risultato non cambia sino al fischio dell’arbitro. Il secondo tempo inizia con gli ospiti molto più motivati e grintosi, tanto che Rimini comincia a subire una lunga serie di azioni ed a commettere qualche fallo di troppo, il periodo difficile dura quasi 20 minuti, poi la partita riprende ad andare nella direzione voluta dalla Spy Investigazioni: al 25° è Villani che si inserisce in una bella giocata alla mano e va a concludere in meta, Pedrini ancora a segno per il 21 a 0. I padroni di casa vedono la possibilità di prendersi anche il bonus ed alzano il ritmo con delle belle e veloci giocate, è ancora Sorci al 30° a marcare la sua seconda meta personale, il calcio di Pedrini, nuovamente da posizione molto decentrata, va ancora a segno ed il risultato finale è di 28 a 0. La formazione della Spy Investigazioni Rimini Rugby: Frisoni, Pari, Bordoni, Prassino, Raggini, Pedrini, D’Arcavio, Sorci, Casadei, Villani, Sammarini, Stargiotti, Vagnoni, Montanari L., Lepenne, Rando, Stellini, Albini, Fabbri, Sarti, Bacchini, Montanari F.

Bene anche per i giovanissimi dell’under 14 del Rimini Rugby che torna, sempre ieri domenica 1 dicembre,  dalla trasferta ravennate con 5 punti utili.  Nel concentramento svoltosi sul campo del Ravenna infatti  i piccoli pirati si impongono sulla formazione del Faenza, ma perdono con la forte compagine dei padroni di casa.

Finisce Rimini 24 a Faenza 5 con tre mete di Giraudo e una di Seyam in una partita che ha visto a tratti un buon sviluppo di gioco in percussione con l'inserimento dei sostegni puntuali, una buona aggressività e un discreto disimpegno nelle ruc. Diversa la situazione contro il Ravenna: i riminesi entrano in campo con scarsa determinazione e solo in alcune occasioni riescono ad accennare qualche risposta alla supremazia fisica del Ravenna che fa suo l'incontro per 58 a 0.

Sono scesi in campo: Seyam, Pagani, Rossi, Ferri, Nini, Giraudo, Cigni, Venturini, Leonelli, Focaccia, Fralassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento