menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tuffi, accolto come una star il 93enne Sansonetti

E' arrivato nel primo pomeriggio di martedì, accolto dall'applauso delle ragazze di tutto il desk, Ugo Sansonetti, il tuffatore 93enne di Roma che alle 15.20 salterà dal trampolino da un metro

E' arrivato nel primo pomeriggio di martedì, accolto dall'applauso delle ragazze di tutto il desk, Ugo Sansonetti, il tuffatore 93enne di Roma che alle 15.20 salterà dal trampolino da un metro. Sansonetti, ex ufficiale di cavalleria, ex dirigente d'azienda, primatista mondiale di atletica leggera master, ha iniziato a tuffarsi solo tre anni fa sotto la guida di Klaus Dibiasi alla Carlo Dibiasi a Roma.

Quest'inverno ha subito la rottura del femore (é caduto sulla neve) ma dopo l'operazione ha ripreso ad allenarsi ed oggi è qui. Il suo motto è, del resto, "Non fermarsi mai".

Le gare - Secondo giorno di gare per Alicia Carretero e seconda medaglia per l’italospagnola della Polisportiva Comunale Riccione. Dal trampolino da tre metri (categoria master 35/39) è arrivato un argento con 255.60 punti dietro la russa Natalya Krasniuk (270.95). Una gara in cui le due sono state sempre vicine nei punteggi. Alicia ha però sbagliato l’ultimo tuffo e lì la russa, che è stata perfetta, ha accumulato il vantaggio di 15 punti finali. “La mia avversaria ha gareggiato molto bene – è stato il commento a caldo della Carretero – ed è allenata da un autentico mito dei tuffi come Dimitri Sautin, presente a bordo vasca. Io non sono stata brava quanto lei e forse i giudici, sapendo che sono una ex professionista, hanno valutato i miei tuffi con punteggi un po’ troppo severi. Ma va bene così. Comunque non sono soddisfatta: voglio l’oro nella piattaforma”.

Facendo un passo indietro, la giornata dei riccionesi ieri si era chiusa con il 10° posto di Giorgio Arcangeli nel trampolino da 3 metri M40/44 con 167.15 punti. Vittoria per il tedesco Alexej Schulz (343,20), davanti al francese Alain Lobet, autentico personaggio nel mondo dei tuffi dalle Grandi Altezze (partecipa al World Tour Mondiale che comprende salti da 20/30 metri dalle rocce di Acapulco, Portovenere, Montecarlo, ecc.). Lobet, che è anche un “tuffatore acrobata”, si esibirà durante la cerimonia d’apertura dell’8 giugno. Sempre ieri, 7° posto per Giorgio Curzi ancora dai 3 metri (categoria M45/49) con 154.10 punti. Vittoria per l’americano Will Bedell (287.90).

Pallanuoto. Dopo il 4 a 8 contro i Tiburones del Venezuela, arriva la seconda inevitabile sconfitta per la squadra master M35 della Polisportiva Comunale Riccione. Opposti ai campioni d’Italia del Brescia, i riccionesi soccombono 13 a 5. Come nel precedente match con i caraibici, i rappresentanti della Perla Verde fanno molto bene nel primo quarto (avanti 2 a 1 con reti del centroboa Andrea Giulianelli e dell’ala Sergio Tiezzi). Poi la preponderanza fisica del Brescia e il miglior nuoto degli avversari non lasciano scampo: i parziali di 0 a 4 e 1 a 6 nel secondo e nel terzo parziale non lasciano dubbi sulla differenza tecnico/fisica fra le due squadre. Bene i romagnoli nel quarto tempo che riescono a impattare 2 a 2. In definitiva, un’uscita onorevole dal tabellone principale del torneo.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento