menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un gelato contro il cyberbullismo: torna "Non ConGelateci il sorriso"

L’idea di fondo della VII edizione di “Non ConGelateci il sorriso” insomma, resta la stessa: e cioè, che un buon gelato sempre di più possa insegnare “a stare al mondo… con un sorriso”

“Un gelato può donare un sorriso.” A partire da novembre torna l’appuntamento con “Non ConGelateci il sorriso”, il progetto di educazione all’amicizia come valore attraverso il quale contrastare il bullismo a scuola, anche quello più subdolo che usa gli strumenti elettronici- internet, il cellulare-per offendere e ferire l’altro. La settima edizione fa tesoro del pensiero dei bambini quando affermano che “l’amicizia è il più potente strumento per battere il bullismo” e conferma l’impostazione di fondo: elaborare le “buone regole” di responsabilità personale che consentono di costruire buoni rapporti con se stessi e con gli altri.

“Non ConGelateci il sorriso”, è realizzato da Cna Rimini e Confartigianato Rimini, con il patrocinio della Provincia di Rimini e la collaborazione di Uni.Rimini, della Camera di Commercio di Rimini e di Rimini Fiera – Sigep, e con il sostegno dell’azienda Mo.Ca. Spa. Sono cinque le classi che partecipano quest’anno al percorso: a Rimini, le seconde B ed L della Scuola Media “A. Bertola”; la seconda F della Scuola “Alighieri”; la seconda B della Scuola “Fermi”; la prima C dell’Istituto comprensivo di Misano.

Quest’anno il progetto impegna i ragazzi ad approfondire il cyberbullismo, quello che usa internet e i cellulari per ferire attraverso offese e maldicenze riferite ad aspetti fisici, ad atteggiamenti, a differenze negli orientamenti culturali e religiosi; quello più subdolo perché protegge il bullo con l’anonimato, mentre veicola la diffamazione a una platea senza confini.

“Non ConGelateci il Sorriso” offre alla scuola un’opportunità in più per promuovere la conoscenza reciproca, favorire l’autostima dei ragazzi, insegnare l’apertura verso la diversità e il rispetto degli altri, insegnare ad affrontare i conflitti invece di negarli, spiegare l’importanza del rispetto di regole di convivenza condivise.

Come sempre, il primo passo è il laboratorio teatrale a scuola: quello, coordinato dall’esperto Marcello Franca, per far affiorare e interpretare con la parola e il gesto i sentimenti ed emozioni che scaturiscono dal mettersi in relazione, per metterli poi “in scena” e condividerli con i genitori e i compagni. Ma anche il laboratorio di educazione ai media, coordinato dal Centro Zaffiria, che aiuta i bambini a riconoscere l’utilizzo che fanno di internet e del cellulare e come questi strumenti vadano usati consapevolmente per non danneggiare i compagni.

Insieme alle insegnanti poi i ragazzi inventeranno disegni, tweet, slogan, racconti; producono video e fumetti per comunicare il loro vissuto, e scambiarlo con i loro ‘pari’ durante il workshop conclusivo del progetto, in calendario sabato 18 gennaio al Sigep, il Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali - Rimini Fiera. Una fiera da sempre riservata solo ad operatori professionali, la più importante del settore, che collaborando fattivamente all'iniziativa "Non ConGelateci il Sorriso" vuole avvicinarsi ai consumatori finali per eccellenza del gelato artigianale: i bambini.

Il 18 gennaio i ragazzi entreranno in quella che è diventata la “casa del progetto”, per prendere parte al alcune iniziative che li vedranno protagonisti: come giuria, presso lo stand di Siga, per la votazione del Gusto dell’amicizia, scelto nell’ambito del gelato delle Regioni d’Italia; come giornalisti in erba, presso lo stand dell’editore Editrade Punto.it, per la produzione di pensieri e tweet riferiti all’amicizia e per la premiazione del pensiero maggiormente condiviso; come gelatieri di “gelato e natura” presso lo stand dei Maestri della gelateria italiana e presso lo stand Chiriotti Editore che li coinvolgerà nel tutorial "gelato in pasta di zucchero”.

A concludere il percorso, “Gelatieri per un giorno”: una rappresentanza dei ragazzi delle quattro scuole partecipanti, scelti tra i più motivati, parteciperà a un mini-laboratorio di gelateria organizzato da Mo.Ca. Spa nell’ambito della Festa del gelato artigianale Santarcangelato, che si terrà a giugno a Santarcangelo di Romagna. Anche quest’anno è previsto il coinvolgimento delle famiglie, invitate agli spettacoli messi in scena dai ragazzi e a confrontarsi con alcuni pedagogisti nel contesto informale dei “Caffè pedagogici” in gelateria. I primi appuntamenti saranno il 29 novembre ore 18.30 nella scuola Bertola, mentre il 7 dicembre si svolgerà lo spettacolo conclusivo ragazzi scuola Alighieri

Il progetto ha due buone notizie anche per il territorio. Come nel precedente anno, infatti, “Non ConGelateci il sorriso” promuove la formazione dei gelatieri e percorsi professionalizzanti nel settore, per premiare coloro che rendono possibile il progetto col loro impegno.
Fin dalle prime edizioni “Non ConGelateci il sorriso” ha  inteso creare una rete sociale in cui le piccole imprese si sono costituite parte attiva nel sostegno a progetti per il benessere scolastico, alleandosi con la scuola e la famiglia per la sicurezza e la prevenzione del disagio. Attraverso gli “Assaggi d’amicizia”, carnet di degustazioni gratuite, e ospitando in gelateria i “Caffè pedagogici” e i disegni dei ragazzi, tante gelaterie artigiane hanno sostenuto il progetto.

A loro “Non ConGelateci il sorriso” e l’Accademia Italiana Dolce Arte di Mo.Ca. Spa dedicano un percorso formativo d’eccellenza: il corso-percorso DNA Gelatiere (n. 5 moduli per complessive 40 ore) a soli 450 euro invece di 620, o l’opportunità di assistere gratis a uno dei moduli dei corsi AIDA, a scelta. E come nel precedente anno, Mo.Ca mette a disposizione di ciascuna scuola aderente al progetto, la possibilità di regalare ad una famiglia l’iscrizione gratuita ad un corso professionalizzante in avvio nel 2014, a scelta tra Corso percorso Dna Chef (4 lezioni, avvio 27 gennaio), corso di cucina casalinga “MammaChef” (8 lezioni avvio febbraio 2014), corso percorso Dna imprenditore (3 lezioni avvio 4 febbraio 2014). Il valore complessivo donato alle scuole è di 940 euro.

“Non ConGelateci il sorriso” per la sua VII edizione ha ancora allargato la rete delle gelaterie partecipanti, che oggi sono ben 26
a Rimini, Gelateria Pellicano, La Romana, La Piazzetta, 3Bis, Santa Colomba, Sirio, Gelateria Gelinda (Miramare);
a Viserba, Cafè Matisse;
a Viserbella, Chocolat;
a Riccione, Creme Caramel, BIOBIO Il gelato biologico, Adler, La Goloseria, King, La Dolce Idea  
a Villa Verucchio, Caffè Gabrè;
a Bellaria-Igea Marina Gelateria Faro, Caffè del Fauno;
a Misano, Officina del Gusto;
a Cattolica, La Bottega del Gelato, Gelateria Staccoli, Gelateria Delizia;
a Sant’Andrea in Casale, Pinguino Goloso;
a Santarcangelo, Sweet Line;
a San Leo, La Gelateria di San Leo;
a Pietracuta, Bar Sport Gelateria Artigianale.

L’idea di fondo della VII edizione di “Non ConGelateci il sorriso” insomma, resta la stessa: e cioè, che un buon gelato sempre di più possa insegnare “a stare al mondo… con un sorriso”. E per regalare un sorriso, il 20 dicembre dalle 16 alle 18 all’interno della Mostra Mercato dell’Artigianato Artistico in Piazza Cavour a Rimini, i gelatieri di “Non ConGelateci il sorriso” offrono ai visitatori un assaggio di amicizia “al cucchiaio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento