rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Incidenti stradali Riccione

Schianto mortale all'uscita della disco, i ragazzi avevano i documenti di altri giovani

Solo nel tardo pomeriggio di domenica gli inquirenti hanno accertato l'identità della vittima e dei quattro amici che viaggiavano con lui nella 500L

Ci è voluta quasi tutta la giornata di domenica per accertare la vera identità della vittima dell'incidente avvenuto all'alba a Riccione e degli altri 4 feriti che viaggiavano con lui sulla 500L schiantata contro un albero di viale Abruzzi. A perdere la vita è stato Nathan Franchini, che avrebbe dovuto compiere 19 anni il prossimo febbraio, residente a Cattolica e che viaggiava sul sedile posteriore della Fiat. Il ragazzo è deceduto sul colpo mentre gli altri amici, rimasti feriti nell'impatto, sono stati smistati negli ospedali di Rimini e Cesena. A rendere difficile l'identificazione del gruppo, che aveva trascorso la notte tra le discoteche Peter Pan e Cocoricò, il fatto che avevano in tasca la carta d'identità di altre persone. In particolare Franchini era stato trovato con un documento intestato a un albanese 20enne, che risulterebbe essere un suo amico, e solo quando uno dei feriti ha ripreso conoscenza ha rivelato la vera identità di tutto il gruppo. Per la famiglia di Nathan, padre consulente finanziario e madre insegnante di ballo, è stato un fulmine a ciel sereno e si sono chiusi nel loro dolore.

IL GIALLO DEI DOCUMENTI - Secondo quanto trapelato il gruppo aveva deciso di trascorrere la notte tra le due discoteche e, in particolare, sotto la piramide che festeggiava la riapertura. Le nuove regole di accesso al Cocoricò, però, consentono l'entrata solo se si ha almeno 20 anni per i ragazzi e 18 per le ragazze. Da qui sarebbe nata l'idea di chiedere in prestito i documenti agli amici più grandi per garantirsi il passaggio ai controlli. Il gruppo, all'alba, è poi risalito sulla Fiat 500L guidata da un 20enne che sarebbe risultato positivo all'etilometro e ha imboccato viale Abruzzi in direzione mare a velocità sostenuta. Non è ancora chiaro se il guidatore abbia perso il controllo a causa dell'asfalto viscido o per un primo impatto contro lo spartitraffico centrale ma, poco dopo una curva a S, l'auto è carambolata contro il tronco di un pino sulla destra della carreggiata andando completamente distrutta.

L'allarme ha fatto accorrere i sanitari del 118 ed è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per liberare dalle lamiere accartocciate dell'abitacolo i 5 ragazzi. Per Nathan non c'era più nulla da fare e, il medico, ne ha dichiarato il decesso mentre è stato chiesto l'intervento di due eliambulanze per trasportare gli altri feriti. EliBologna ed EliRavenna sono atterrati al campo sportivo di Riccione e, dopo essere stati stabilizzati, hanno trasportato due dei feriti più gravi all'Infermi e al Bufalini. Nel primo è stato trasportato un 21enne e, nel secondo, una ragazza 17enne. Quest'ultima sarebbe la più grave ed è stata ricoverata in Terapia intensiva. Gli altri due feriti, tutti portati a Cesena, non sarebbero in pericolo di vita. Il pubblico ministero di turno, Paola Bonetti, ha aperto un fascicolo per omicidio stradale ma, al centro dell'inchiesta, ci sarebbe anche lo scambio dei documenti d'identità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto mortale all'uscita della disco, i ragazzi avevano i documenti di altri giovani

RiminiToday è in caricamento