menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Individuato e denunciato il pirata della strada, falciò un ragazzino di 15 anni

Ha un nome e un cognome l'autore dell'investimento di sabato sera in via Ca' Fabbro a Montefiore, oltre a lui è finita nei guai anche la sua compagna che lo ha aiutato a nascondere l'auto

Dopo una serie di indagini serrate, i carabinieri di Montefiore Conca hanno individuato e denunciato il pirata della strada che, nella notte tra sabato 12 aprile e domenica 13, ha investito un ragazzino di 15 anni per poi fuggire senza prestargli soccorso. Si tratta di un 57enne di Tavullia, di professione insegnante, che è finito nei guai insieme alla sua compagna 50enne di Montefiore, collaboratrice scolastica. Per i due è scattata la denuncia a piede libero per omissione di soccorso alla quale, per la donna, si è aggiunta anche quella di favoreggiamento personale. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il professore 57enne è l'autore materiale dell'investimento in via Ca' Fabbro mentre, la donna, si trovava su una seconda vettura che seguiva l'auto del pirata. L'uomo, non notando il ragazzino che camminava sul ciglio della strada, lo ha investito proseguendo poi la marcia. Poco dopo il 57enne, tornato indietro ma notando che il ragazzo si era rialzato, è ripartito senza lasciare alcun dato. La sera stessa, con l’aiuto della compagna, ha nascosto l’auto a Tavullia per poi passare la notte a Montefiore Conca. Gli inquirenti dell'Arma, dopo aver raccolto ogni elemento utile, sono risaliti alla targa del veicolo e, non appena identificato il proprietario, sono andati a cercarlo lunedì sera presso la sua residenza sorprendendolo in casa con la compagna e con l’auto ancora nascosta in garage. I due, sollecitati dalle domande incalzanti, hanno infine confessato l’accaduto. L’autovettura è stata posta sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento