menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Originario delle Marche il giovane motociclista deceduto nell'incidente sull'Adriatica

Lorenzo Leonardi, 29enne di San Severino Marche, lavorava a Rimini da anni come postino. All'origine della tragedia, un pauroso "dritto" alla rotatoria tra la Ss16 e via della Fiera

C'è un drammatico "dritto" alla rotatoria tra la Statale Adriatica e via della Fiera all'origine dell'incidente, avvenuto verso le 2.30 di domenica, nel quale ha perso la vita Lorenzo Leonardi il motociclista 29enne originario di San Severino Marche ma, da anni, residente a Rimini dove lavorava come postino. Il sinistro, nella notte tra sabato e domenica, non ha visto altri veicoli coinvolti mentre ha riportato lesioni di media gravità la fidanzata 22enne del centauro che viaggiava sul sellino posteriore. Secondo quanto ricostruito dal personale della polizia Stradale, che ha eseguito i rilievi di rito, Leonardi stava viaggiando in sella alla sua Yamaha SZ1 sull'Adriatica, in direzione di Riccione, quando è arrivato alla rotatoria di via della Fiera. Qui ha improvvisamente perso il controllo della due ruote andando, prima, a centrare il cordolo che delimita le corsie per poi tirare dritto e andare a schiantarsi contro la rotonda. Una paurosa carambola con la moto che è andata a terminare la sua corsa al centro della rotonda.

Il personale del 118 è arrivato sul luogo del sinistro con due ambulanze e l'auto con il medico a bordo ma, purtroppo, i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso del centauro mentre, la fidanzata 22enne, è stata trasportata al pronto soccorso dell'Infermi con ferite di media gravità. Appassionato di calcio e giocatore di calcetto, la bacheca Facebook del 29enne è diventata, fin dalla mattina, il ritrovo dei tanti amici del ragazzo per lasciare un messaggio a lui dedicato. "Compagno nel campo come nella vita, amico fidato e ben voluto da tutti, ripeto non é un addio ti porteremo sempre con noi è nei nostri cuori", scrive un amico mentre, un altro ancora incredulo "aspettavamo te la settimana prossima che tornavi, Lorè ci mancherai, ci mancheranno le tue battute, le risate che ci facevamo mentre andavamo in macchina, e le serate fatte insieme, nn ti dico addio ma solo un Ciao amico?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento