Oculisti operano pazienti affetti da glaucoma in diretta

Chirurghi oculisti di tutt'Italia effettuano, questa mattina nelle sale operatorie dell'Ospedale "Ceccarini" di Riccione, interventi chirurgici su pazienti affetti da glaucoma

Chirurghi oculisti di tutt'Italia hanno effettuato venerdì mattina nelle sale operatorie dell'Ospedale “Ceccarini” di Riccione, interventi chirurgici su pazienti affetti da glaucoma, che saranno trasmessi, in diretta, all'VIII Congresso Nazionale della Società Italiana Glaucoma (Sigla), in corso al Palazzo dei Congressi di Rimini, cui hanno aderito centinaia di professionisti.

Sono 11 gli interventi chirurgici effettuati,con varie forme di glaucoma in pazienti sia in età pediatrica sia adulta, e con modalità diverse, tra cui le più innovative del settore. Tra i medici in sala operatoria, la dottoressa Marilinda Ortolani, direttore dell'Unità Operativa di Oculistica dell'A.USL di Rimini, che è anche tra gli organizzatori del congresso.

“Sono molto contenta di questo risultato – spiega la dottoressa Ortolani –: già avere il congresso a Rimini è una bella soddisfazione. Poi con gli interventi trasmessi in diretta, avremo un'importante occasione di confronto tra colleghi, e potremo pure evidenziare l'alto livello delle tecniche operatorie che abbiamo raggiunto nella realtà dell'A.USL di Rimini”.

Per quanto riguarda, invece, la realtà dell'Oculistica riminese,  l'Unità Operativa di Oculistica svolge la propria attività distribuita su tre ospedali, lo stesso “Ceccarini” di Riccione dove ha la sede principale, l'Ospedale “Infermi” di Rimini e l'Ospedale “Cervesi” di Cattolica. A Riccione si svolgono attività di degenza, day hospital, visite prioritarie di controllo, diagnostica di secondo e terzo livello, attività chirurgica di sala operatoria, trattamenti laser e cross linking. Nell'anno 2011 le prestazioni di attività ambulatoriale eseguite sono state 19.865 cui si aggiungono 2.452 interventi chirurgici con sette sedute settimanali.

All'Ospedale di Rimini si svolge attività di Pronto Soccorso oculistico, visite prioritarie di controllo, screaning della retinopatia diabetica, prime visite oculistiche (prenotabili a CUP) e vi è presente un Centro Ortottico con attività di diagnostica e riabilitazione dei difetti visivi dell'infanzia. Nel 2011 vi si sono svolte 18.550 prestazioni.

Infine, all'ospedale di Cattolica si svolgono attività chirurgica di sala operatoria e attività ambulatoriale di prime visite e controllo. Nell'anno 2011 sono state eseguite 5.759 prestazioni ambulatoriali e 636 interventi chirurgici (due le sedute operatorie settimanali). Complessivamente le prestazioni, tra ambulatoriali e chirurgiche sono state, nel 2011, 44.174. L'attività dell'oculistica è molto apprezzata, tanto che un quinto viene svolta per pazienti non residenti in provincia di Rimini.

“La nostra attività – conclude la dottoressa Ortolani – si svolge in urgenza, ad esempio per traumatismi oculari, e in elezione, con interventi programmati, che sono la maggioranza. Siamo specializzati anche in interventi di oftamologia pediatrica e molta della nostra attività, sempre di più, è sui pazienti anziani, in seguito all'aumentata aspettativa di vita”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

Torna su
RiminiToday è in caricamento