menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pendolari, l'ennesima beffa: sui nuovi treni disponibile una sola carrozza

I consiglieri regionali PD Damiano Zoffoli e Thomas Casadei hanno presentato un'interrogazione a risposta scritta alla Giunta regionale sulla riprogrammazione dei treni decisa da Trenitalia. "E' l'ennesima beffa"

I consiglieri regionali PD Damiano Zoffoli e Thomas Casadei hanno presentato un'interrogazione a risposta scritta alla Giunta regionale sulla riprogrammazione dei treni decisa da Trenitalia. "Lo scorso 9 dicembre - affermano i consiglieri Zoffoli e Casadei - abbiamo appreso dagli uffici regionali che, per effetto della riprogrammazione del servizio notturno di Trenitalia, a disposizione dei pendolari della Romagna ci sarebbero stati 3 nuovi treni per e da Bologna dall'11 dicembre. Ma a quanto pare è sparita ogni illusione…"

"Secondo le informazioni pervenute, i titolari di tessera annuale “Mi Muovo Tutto Treno” e degli abbonamenti mensili Es City, dall’11 dicembre avrebbero potuto usufruire di 3 coppie di InterCity Notte: i treni 754, 756 e 758 per Bologna (con partenza da Rimini alle alle 6:10, 7:27, 8:26) e i treni 751, 753 e 755 per Rimini (in partenza da Bologna alle 21:03, 21:56, 23:05), che effettuano le fermate intermedie nelle stazioni di Cesena, Forlì e Faenza. Questa organizzazione sembrava rispondere alle esigenze dei viaggiatori pendolari, ma si tratta solo dell'ennesima beffa."
 
"Come scrivono gli stessi pendolari emiliano-romagnoli  del Comitato RomBO, - proseguono i consiglieri - dopo soli pochi giorni di test del nuovo orario ferroviario, “è sparita ogni illusione” sulla possibilità che i viaggiatori possano utilizzare davvero questi ICN. I treni, infatti, hanno 1 sola carrozza con 12 scompartimenti da 6 posti (di cui 1 dedicato ai controllori) e 6 carrozze a cuccette sulle quali non è consentito l’accesso ai viaggiatori pendolari. Per i pendolari che non acquistano un biglietto per le cuccette, ma che devono usufruire del treno per recarsi a lavorare o a studiare dalla Romagna a Bologna, è quindi a disposizione una sola carrozza (72 posti a sedere di cui 6 occupati dai controllori): ogni mattina, a Rimini, Cesena, Forlì e Faenza è quasi impossibile salire sui treni perché l'unica carrozza è già strapiena di viaggiatori, stipati anche nel corridoio."
 
"Fin dal suo discorso di insediamento il Presidente Errani ha espressamente richiamato più volte la questione della mobilità dei pendolari e dei loro diritti, ribadendo l’impegno che la Regione avrebbe assunto nei confronti di Trenitalia nel far rispettare gli accordi pattuiti, e assumendo il Patto per la buona mobilità come una delle priorità della Regione Emilia-Romagna. Nonostante tutto Trenitalia continua ad aumentare le tariffe, a operare tagli e a non rispettare il contratto di servizio. Con l'interrogazione presentata in Assemblea - concludono Zoffoli e Casadei - chiediamo alla Giunta se è a conoscenza della situazione, e quali provvedimenti intenda prendere con urgenza nei confronti di Trenitalia, affinché tutti gli InterCity Notte abbiamo almeno 3 carrozze non adibite a cuccette così da permettere la fruizione e l’utilizzo degli stessi da parte dei pendolari che quotidianamente si spostano dalla Romagna a Bologna, per motivi di studio o di lavoro."


 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento