Incontro tra sindacati e Start Romagna: arriva il riconoscimento economico per una parte dei dipendenti

L'azienda: "L'obiettivo è un sistematico confronto con tutte le rappresentanze, nella prospettiva di allineare eventuali disparità fra le varie sedi territoriali"

Il vertice aziendale di Start Romagna ha incontrato venerdì mattina i sindacati del bacino riminese per affrontare alcuni temi di carattere locale posti dagli stessi sindacati. L’incontro si è concluso con un accordo con le tutte le sigle che ha reso strutturale per una parte dei dipendenti un riconoscimento economico, oltre al riconoscimento di agevolazioni sull’utilizzo dei mezzi pubblici per i figli studenti dei lavoratori neoassunti dell’azienda. "Start Romagna esprime soddisfazione per l’accordo che va nella direzione di una armonizzazione fra i territori romagnoli nei quali opera - scrive l'azienda - L’incontro di venerdì ha inteso anche, da parte di Start Romagna, definire concretamente una modalità di affronto delle relazioni fra azienda e sindacati. L’obiettivo è un sistematico e strutturato confronto con tutte le rappresentanze, nella prospettiva di allineare eventuali disparità fra le varie sedi territoriali (Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini). Per Start Romagna è un impegno qualificante e si ritiene necessario procedere decisamente verso una organizzazione del lavoro omogenea, rispettosa e chiara". Alla luce dei risultati dell'incontro è stato revocato lo sciopero in programma sabato mattina

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'accordo con le sigle     Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Faisa-Cisal, Ugl pevede il recupero della retribuzione fissa aziendale pari a 250 euro, elemento economico che era stato eliminato nell’ultimo rinnovo del contratto aziendale del maggio 2018; il riconoscimento di un costo agevolato per gli abbonamenti dei figli studenti dei lavoratori e per gli stessi dipendenti  assunti dopo il 1 gennaio 2012. "esprimiamo soddisfazione per i contenuti condivisi nell’accordo raggiunto, in quanto di fatto si è iniziato un percorso di armonizzazione dei trattamenti contrattuali nei confronti dei lavoratori neo assunti, nell’ottica della riduzione delle differenziazioni, obiettivo questo da tempo perseguito dal sindacato.Così come riteniamo positivo l’aver concordato appuntamenti di approfondimento e discussione su specifiche tematiche al fine di proseguire unitariamente il confronto con l’azienda; è indubbio come una gestione unitaria  possa consentire il raggiungimento di risultati come quello di oggi e che auspichiamo si ripetano nei prossimi incontri", commentano i sindacati.
                                        
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento