rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Concessioni demaniali, le imprese vogliono certezze: "Le istanze sono sul tavolo, il Governo decida"

Incontro tecnico al Ministero del Turismo, il presidente Mauro Vanni (Confartigianato): "L’incontro non ha mostrato significativi passi in avanti"

Confartigianato Imprese Demaniali rivolge un nuovo appello al Governo: urgono segnali decisivi per accelerare il percorso di riforma delle concessioni demaniali marittime a salvaguardia del sistema balneare italiano. “Ieri abbiamo partecipato ad un incontro tecnico convocato dal Ministero del Turismo – dice il Presidente Mauro Vanni - sul tema della riforma delle concessioni balneari. Purtroppo, l’incontro non ha mostrato significativi passi in avanti nel percorso per la definizione della nuova disciplina. Confartigianato Imprese Demaniali auspica quindi sia dato un concreto e decisivo impulso e all’attività di messa a punto del quadro normativo di riforma, attraverso una nuova, urgente convocazione della categoria per l’esame di una proposta che possa tener conto delle istanze e dei principi cardini rappresentati a tutela delle imprese del settore”.

Questo il rinnovato appello alle istituzioni da parte del Presidente di Confartigianato Imprese Demaniali Mauro Vanni sottolinea anche l’urgenza di completare l’iter legislativo di riordino del sistema delle concessioni balneari per restituire certezze e prospettive di stabilità ad un comparto trainante per l’economia e l’occupazione del nostro Paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concessioni demaniali, le imprese vogliono certezze: "Le istanze sono sul tavolo, il Governo decida"

RiminiToday è in caricamento