Dismissione della caserma "Giulio Cesare", il Comune interessato all'immobile

Il capo di Stato Maggiore dell'esercito e il sottosegretario alla Giustizia arrivati in visita in vista della chiusura prevista per settembre

Giornata dedicata alla visita della caserma Giulio Cesare di Rimini, dove è di stanza il II° Gruppo del 121° Reggimento Artiglieria Contraerea, per il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale Salvatore Farina e per il sottosegretario alla Giustizia, on. Jacopo Morrone. La visita, di grande interesse, si è svolta in un clima di confronto costruttivo con tutte le autorità presenti, tra cui il prefetto Alessandra Camporota e il sindaco Andrea Gnassi, anche in vista dell’imminente chiusura della struttura prevista per il mese di settembre.

Morrone è stato accompagnato a visitare la struttura assistendo a una fase di addestramento con l’impiego di alcuni uomini e mezzi. Si è poi svolto un briefing dove il Comandante del II Gruppo del 121°, tenente colonnello Luca Vigna, ha illustrato nei minimi dettagli la struttura e le attività svolte nel corso dell’anno, facendo così emergere un quadro di altissima professionalità e grande dedizione al lavoro. Il generale Farina ha, poi, incontrato i militari presenti prestando grande attenzione alle problematiche del personale e illustrando i criteri di reimpiego dei militari in altre strutture.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'immobile è caduto l'occhio del Comune di Rimini che potrebbe acquistare la caserma "Giulio Cesare" realizzata 83 anni fa. "Da sindaco - ha commentato Gnassi - non vorrei che diventasse un luogo abbandonato e a rischio degrado. Vediamo già tutti i giorni l'esempio vergognoso della nuova Questura di via Ugo Bassi". Sul futuro della caserma il primo cittadino si è detto disponibile ad interessarsi sui 70 mila metri quadrati che potrebbero finire all'asta ad un prezzo di mercato e a partecipare attivamente a un tavolo di lavoro col ministero della Giustizia, della Difesa e la Prefettura, per individuare la migliore destinazione dell'area che "deve integrarsi con la strategia del Masterplan e con le funzioni che sono necessarie alla nostra comunità e al suo sviluppo. Non esiste che non sottostia alla pianificazione generale della città. Così come non esiste che resti un luogo di nessuno per un tempo indefinibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento