Sparatoria a San Giuliano, svolta nelle indagini dei carabinieri

Tre persone indagate per l'agguato di via Carlo Zavagli, trovata la pistola utilizzata per esplodere i colpi

Scolta nelle indagini dei carabinieri per individuare gli autori e il mandate della sparatoria avvenuta, lo scorso 5 aprile, in via Carlo Zavagli a San Giuliano dove è stato ferito Augusto Mulargia già sfuggito a un tentativo di omicidio nel 1995. Nella giornata di mercoledì gli inquirenti dei carabinieri hanno eseguito tre perquisizioni domiciliari a carico di altrettanti italiani, un 32enne, un 73enne e un 54enne. Nella casa di uno degli indagati è stata trovata la pistola, calibro 38 regolarmente denunciata, che gli investigatori ritengono essere l'arma usata per esplodere i tre colpi all'indirizzo del 51enne davanti al cancello d'ingresso dell'abitazione della madre. Il revolver è stato sequestrato anche perchè, il proprietario, non aveva denunciato il cambio di luogo di custodia. I militari dell'Arma, inoltre, hanno effettuato i rilievi scientifici all'interno di una Smart, di proprietà di un giovane riminese al momento non indagato, ritenuta essere la vettura usata dai sicari per l'agguato a Mulargia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento