rotate-mobile
WeekEnd

Fine settimana in musica con Mamacita Festival, David Garrett, Max Gazzè ma anche incontri e manifestazioni

Molti gli appuntamenti che animeranno il fine settimana, spaziando tra spettacoli musicali, manifestazioni enogastronomiche, incontri, mostre e visite guidate

“Chi ben comincia è alla metà dell’opera”. Non c'è verità più indovinata e Rimini sembra avere preso sul serio questo detto. Infatti, per non essere da meno ai "fratelli" weekend estivi e al Capodanno appena trascorso, il fine settimana in provincia è più ricco e variegato che mai. La stessa varietà, infatti, potremo ritrovarla nell'offerta della città e così dei territori dell'entroterra, spaziando tra numerosi appuntamenti con i quali intrattenersi e tra cui potere scegliere. Scopriamo insieme il ricco carnet di eventi che la città ci offre, spaziando e abbracciando tutto il territorio.

Musica

La musica è protagonista nel fine settimana di Rimini.  Infatti, nella serata di venerdì 21 luglio il palcoscenico marittimo della Rimini Beach Arena è pronto ad essere travolto (e stravolto) dall'intrattenimento e dalle sonorità raggaeton del "Mamacita Festival": l'appuntamento musicale estivo che porterà in città (o meglio, in consolle) artisti nazionali quali LazzaGue Pequeno, Irama, Rkomi, Shablo DjFred de Palma e Rhove per una serata "caliente", all'insegna del divertimento.

Cattolica, l’Arena della Regina prosegue incontrastata i propri appuntamenti musicali con cui intratterrà residenti e turisti per l’intera stagione estiva, richiamando in città artisti e personaggi celebri del panorama musicale nazionale ed internazionale. A tal proposito, nella serata di sabato 22 luglio, il palcoscenico della struttura sarà invaso dell’applaudito violinista e compositore tedesco David Garrett che nella serata di sabato 22 luglio raggiungerà la città con le proprie strepitose abilità musicali per celebrare e condividere con i propri "fedelissimi", la sua nuova avventura musicale dal titolo "Iconic" per uno spettacolo senza precedenti.

In tutta risposta all'offerta di Cattolica, anche Riccione è pronta ad intrattenere e "animare" la città con una proposta musicale alquanto interessante. A tal proposito, Piazzale Roma nella serata di sabato 22 luglio in occasione del "Balamondo World Festival", ultima "fatica" dell'artista Mirko Casadei, sarà animato dalle sonorità del celebre artista, cantautore e musicista Max Gazzè. Per l'occasione, infatti, sul palcoscenico marittimo della struttura, il folk romagnolo sarà volontariamente contaminato e "sperimentato" con altri generi musicali, gettando così i presupposti per dare forma (in musica) a qualcosa di nuovo e unico, proiettando così la musica popolare verso la contemporaneità, per uno spettacolo senza precedenti. Infatti, come sosteneva l'architetto spagnolo e massimo esponente del Modernismo Antonio Gaudì, "per essere originali bisogna volgere lo sguardo verso le proprie origini".

Si mangia e si beve

In tutta risposta alla programmazione del Capodanno dell'Estate e al mese precedente, anche il mese di luglio non intende rinunciare al gusto e ai piaceri della tavola, celebrando così le eccellezze e squisitezze del terriorio.

Nel fine settimana, San Clemente "alza in alto i calici" e prosegue il proprio appuntamento con "Note di Vino": una manifestazione dedicata al "nettare di Bacco" e così a tutti gli estimatori del vino, delle eccellenze e delle tipicità enogastronomiche regionali.  A partire da domenica 9 e fino al 23 luglio, Piazza Mazzini verrà "apparecchiata" per accogliere ed ospitare al meglio il ghiotto appuntamento con i prodotti enogastronomici tipici di selezionate Regioni italiane. Nella serata di domenica 23 luglio, ad adempiere questo "appetitoso" compito spetterà alla Regione Puglia. Un’opportunità per accompagnare i vini proposti con autentiche prelibatezze gastronomiche, apprezzando così la cucina lombarda e per un'esperienza di gusto completa. Ma non è tutto, ad impreziosire le degustazioni di vini e prodotti tipici spetterà all'intrattenimento musicale per mezzo di "Chi sono e canta no nmore maji", attraverso le sonorità "pungenti" di Matteo Salvatore.

Incontri&Manifestazioni

Spazio nel fine settimana anche alla storicità e memoria. Infatti, a partire da venerdì 23 giugno e fino a venerdì 21 luglio, gli spazi dell'Arena Francesca da Rimini e il Lapidario del Museo della Città sono pronti ad accogliere il Festival del Mondo Antico: una manifestazione o meglio un tour culturale diffuso, attraverso il quale tra incontri, talk serali, presentazioni di libri e svariate tipologie di attività sarà possibile indagare le molteplici sfaccettature della memoria in relazione al tempo (e ai tempi). In maniera particolare, dal ricordo tramandato in forma orale alla scrittura nell’età classica e in quella moderna, sia essa letteraria, poetica o giornalistica; dalla memoria degli eventi storici a quella, tutta particolare e personale, legata all’evolversi del tempo; al rapporto dell’uomo con la natura e con gli oggetti da lui stesso creati, come l’arte o la tecnologia che, sempre più, sta trasformando le funzioni stesse della memoria. 

La splendida cornice di Piazza sull'Acqua e il suggestivo Ponte di Tiberio a Rimini, a partire da giovedì 1 giugno e fino al 30 settembre è pronta ad accogliere una distesa di plaid per un pic-nic all'aria aperta. Per l'occasione, i partecipanti avranno l'opportunità di concedersi un "goloso" appuntamento sull'erba e "arricchire" il proprio cestino attraverso le proposte culinarie dei locali aderenti all'iniziativa, presenti all'interno del Borgo San Giuliano. 

Il centro commericale Le Befane Shopping Centre,  a partire da giovedì 20 e fino a domenica 23 luglio, è pronto a tingere di rosa gli spazi di Piazza Zara per "celebrare" al meglio la bambola Mattel più famosa del mondo. Infatti, in occasione dell'uscita al cinema del film su Barbie, tra pink carpet, gadget, sorprese e l'esposizione di un'autentica (e rigorosamente rosa) Cadillac Eldorado del 1958, sarà possibile scattare fotografie e selfie per due giornate all'insegna dell'allegria e del divertimento.

Nel fine settimana, a San Clemente, all'interno della cornice del locale Bosconegro 13.thFloor, sabato 22 e domenica 23 luglio torna l'edizione estiva di "Lo Smanèt. Polvere di stelle", l'appuntamento per eccellenza con l'artigianato di qualità, musica, microspettacoli, lettura di tarocchi, spettacoli di danza ed infine una gustosissima area food. Il tutto, immersi in  un'atmosfera mozzafiato, impreziosita da melodie e sonorità tipiche delle Isole Baleari. Due giornate all'insegna della meraviglia e della condivisione, attraverso le quali "nutrire" il proprio tempo libero in famiglia, in coppia o in compagnia degli amici.

Il fine settimana della città di Santarcangelo è all'insegna della spettacolarità. L'antico borgo medievale, a partire da mercoledì 19 a domenica 23 luglio rappresenterà il luogo d'incontro per eccellenza per la celebrazione ed esibizione delle arti performative, attraverso il Circo Imbosco: una rassegna di circo contemporaneo che affollerà lo spazio di Via Andrea Costa tra clown, comicità, spettacoli, attrazioni, laboratori e pic-nic all'aria aperta. Inoltre, all'interno della manifestazione spazio anche ai più piccoli; per l'occasione, infatti, i "piccoli acrobati" avranno l'opportunità di cimentarsi in alcune pratiche circensi, oppure "assaporare" l'emozione di calpestare un tappeto volante e sospeso a pochi centimetri da terra e tante altre curiosità. Una manifestazione, questa, rivolta ad adulti e piccini con cui divertire e impreziosire per cinque serate con le proprie arti l'intera città.

La stagione estiva di Viserba è all'insegna della comicità tra "risate a crepapelle"; nella serata di venerdì 21 luglio proseguono gli appuntamenti con la rassegna di cabaret "Sganassau 2023". Per l'occasione, il palcoscenico di Piazza Pascoli sarà travolto dall'irriverenza lombarda di Demo Mura che intratterrà i partecipanti attraverso una "esperienza comica" all’insegna del divertimento e della satira goliardica tra sketch, imitazioni e velocissime battute.

Spostandoci nell'entroterra, il fine settimana di Pennabilli è all'insegna della spettacolarità. L'antico borgo, custodito tra le verdeggianti colline della Valmarecchia, tela di artisti locali e "rifugio" del celebre sceneggiatore e poeta Tonino Guerra, a partire da sabato 8 e fino a domenica 23 luglio "mette in mostra" l'antiquariato con la 52° “Mostra Mercato Nazionale nei palazzi e nelle botteghe del centro storico”. La manifestazione, condurrà nella cittadina oltre 30 espositori provenienti da tutta Italia e "dilagherà" in nuove location, con l'intento di incrementare le opportunità di andare alla scoperta di luoghi e vicende poco conosciuti dell'antica cittadina, come il Palazzo del Seminario, il Teatro Vittoria, il Palazzo Carboni e il Palazzo della Biblioteca, tra le cui mura "trovanno spazio" gli stand delle più rinomate e prestigiose gallerie antiquarie italiane e i "tesori" da essere custodite: dipinti, sculture, mobili di ogni epoca e stile, ceramiche, complementi d’arredo, gioielli, pezzi unici d'arte e artigianato. Il tutto, impreziosito anche da mostre, conferenze, approfondimenti culturali, spettacoli e presentazioni editoriali.

Montegridolfo, presso gli spazi di Palazzo Viviani sarà possibile nella serata di venerdì 21 luglio "immergersi" nella tragica realtà che nel 79 d.C. ha travolto e sconvolto la città di Pompei con la rovinosa eruzione vucanica del Vesuvio. Per l'occasione, infatti, attraverso la proiezione di alcune immagini accompagnate da una suggestiva sonorizzazione, i partecipanti potranno "vivere nuovamente" il catastrofico evento. L'esperienza, sarà inoltre "arricchita" da una riflessione sull'importanza della salvaguardia e tutela del territorio, attraverso uno spettacolo multimediale e due conferenze dal titolo “Vesuvisu - L'eruzione del 79 descritta da Plinio"

Escursioni e visite guidate

Per proseguire l'anno nel migliore dei modi c'è soltanto una cosa da fare... Immergersi nella bellezza. Per proseguire l'anno nel migliore dei modi c'è soltanto una cosa da fare... Immergersi nella bellezza.

Sono però variegate le opportunità di visite guidate in città all’insegna dell’arte e della cultura per il fine settimana. Con l'imminente arrivo della stagione estiva, riprendono anche le visite guidate alla scoperta Teatro Amintore Galli, situato in Piazza Cavour. Nella giornata di sabato 22 luglio, infatti, sarà possibile immergersi in un percorso attraverso il quale ammirarne il foyer, la platea e lo splendido ridotto, immergendosi così in un percorso sul filo del racconto della storia del Teatro ottocentesco. L'imponente e suggestiva struttura, progettata dall’architetto modenese Luigi Poletti e inaugurata nel lontano 1857 dal compositore Giuseppe Verdi, è stato anche oggetto e bersaglio di alcune burrascose vicende del XX secolo e di alcuni dibattiti al tempo della Ricostruzione, ma anche luogo di ritrovo e frequentazione degli artisti e delle personalità della città di fine Ottocento e durante l'età della Belle Époque. 

Nella medesima giornata, sarà inoltre possibile immergersi in una passeggiata fra i luoghi più amati dal grande Maestro, attraverso la quale sveleremo un interrogativo: il maestro Fellini come vivrebbe questa nuova Rimini? Il percorso ci condurrà alla scoperta degli angoli nascosti del borgo San Giuliano, durante il quale avremo l'opportunità di parlare di un Fellini inedito tra piccoli vicoli, quartieri, la nuova Piazza Malatesta e il Castel Sismondo, sede del nuovo Fellini Museum. 

Anche il fine settimana di Cattolica è all'insegna a bellezza. Infatti, a partire da martedì 27 giugno e fino al 31 agosto (con cadenza settimanale ogni martedì e venerdì) sarà possibile immergersi in un percorso di visita, attraverso il quale andare alla scoperta del patrimonio storico, monumentale e culturale della città. Accompagnati da apposite guide specializzate, sarà possibile immergersi tra i principali punti d'interesse storico all'interno dell'antico borgo medievale e rinascimentale: l’antico Ospitale per i Pellegrini e l’oratorio S. Croce, la Chiesa di S.Apollinare, la Rocca Malatestiana, le taverne sino alle osterie sorte lungo la Flaminia. Il percorso terminerà con la discesa nella Galleria Paparoni, la più complessa architettura del patrimonio sotterraneo della città.

Sport

La stagione estiva di Riccione è all'insegna del benessere e della meditazione. A partire da sabato 24 giugno e fino al 2 settembre, negli spazi suggestivi e verdeggianti di Villa Mussolini torna l'appuntamento con Yoga al sorgere del sole: un'occasione per immergersi tra le "movenze" di questa antica pratica attraverso la sapiente esperienza e professionalità dell'insegnante Renza Bellei ed intraprendere un percorso emozionale attraverso il quale accogliere il nuovo giorno e risvegliare al tempo stesso i sensi e lo sguardo. 

Mostre

Nel fine settimana ampio spazio anche alla bellezza e alla cultura artistica. Sono numerose le mostre a Rimini e provincia da visitare e ammirare.

A Rimini, un’esposizione permanente con l’ambizione di diventare per il pubblico di tutto il mondo, il luogo dove potere incontrare e riscoprire l’universo inimitabile di Federico Fellini. "Fellini Museum" è, infatti, il più grande progetto museale dedicato al regista riminese che coniuga la poesia del cinema felliniano con le tecnologie e lescelte urbanistiche più innovative. Un museo diffuso su tre spazi: CastelSismondo, Piazza Malatesta, la grande area urbana con porzioni a verde, arene per spettacoli, installazioni artistiche come il Bosco dei nomi e il Palazzo del Fulgor, dove a piano terra ha sede il cinema, mentre i piani superiori sono spazi deputati all’informazione, allo studio e alla ricerca con l’Archivio digitale, la stanza delle parole, il Cinemino, il Convivio, mentre altre visioni felliniane si succedono al terzo piano. Un Museo dell’immaginario che interpreta il cinema del regista non come opera in sé conclusa, ma come chiave del “tutto si immagina”.

All'interno della medesima struttura, inoltre, a partire da venerdì 24 marzo sarà possibile partecipare alla mostra fotografica "Spadò", incentrata attorno all'esistenza di Alberto Spadolini. L’artista, fu decoratore del vittoriale di Gabriele D’Annunzio, danzatore con Josephine Baker, coreografo ammirato da Paul Valery e Maurice Ravel, attore con Jean Merais e Jean Gabin ed anche cantante e regista di documentari oltre ad essersi espresso nell’arte della pittura trovando l’ammirazione di Jean Cocteau e Max Jacob. Alberto Spadolini fu tutto questo e molto di più con i suoi trascorsi nella scultura e nel giornalismo fino a ritrovarsi agente nella Resistenza antinazista. 

A partire dal 5 novembre, nell’Ala Nuova del Museo della Città, 45 opere d’arte contemporanea di 36 artisti, premiati nel 2021 nell’ambito del bando promosso dalla Regione Emilia-Romagna per sostenere il settore delle arti visive colpito in epoca pandemica. Accanto ad esse, l’Ala Nuova del Museo ospiterà anche due straordinarie donazioni del mecenate bolognese Francesco Amante, imprenditore appassionato d’arte, che ha concesso alla Regione Collection of Paths (1995) di Emil Lukas e al Comune di Rimini Terza camera (Lettiga) (2007) di Flavio Favelli, ampliando così l’offerta culturale che la città di Rimini dedica al contemporaneo.

Il palcoscenico artistico e culturale della città, inoltre, a partire da sabato 1 luglio e fino al 31 agosto s'arricchisce utleriormente e con la mostra fotografica “Tutti al mare (1843-2023). 180  anni in vacanza a Rimini” "veste" di storicità e memoria le spiagge della città, dal bagno 47 al bagno 100. Oltre 20 manifesti, circa 200 fotografie e 100 plance tramite i quali accompagnare "bagnanti e non", in un itinerario storico che portò all'affermazione della città come Capitale del turismo balneare europeo. Il tutto, attraverso l'esposizione di immagini in cui "imprigionati su pellicola" sono presenti sorrisi, curiosità, giochi, eventi, riti e miti da spiaggia in parte rimasti invariati da oltre un secolo, in parte cancellati dal tempo.

A partire da sabato 24 giugno e fino a domenica 24 settembre, la città "si mette in mostra" attraverso gli scatti del fotografo Marco Pesaresi. Per l'occasione, gli spazi di Castel Sismondo ospiteranno la mostra fotografica Rimini Revisited – Oltre il mare. Marco Pesaresi: un'attenta e meticola selezione di scatti fotografici attraverso le quali "celebrare su negativo" le peculiarità della Riviera Romagnola, contraddistinta da cultura, tradizioni e un susseguirsi di paesaggi.

Nel fine settimana di Cattolica, gli spazi del Palazzo del Turismo, a partire da venerdì 9 giugno e fino al 10 settembre, ospiteranno a mostra fotografica diffusa a tema balneare "Tipi da spiaggia": una successione di fotografie "scattate" intorno ai primi decenni del Novecento, strutturata in tre distinte sezioni attraverso le quali evidenziare l’evoluzione della spiaggia di Cattolica. L'operta artistica "mette in mostra" la trasformazione di molti villini privati in strutture ricettive capaci di soddisfare una richiesta sempre maggiore di comodità da parte dei bagnanti; questa esigenza, tuttavia, si intreccia sempre più con la mondanità della villeggiatura offrendo così un potente slancio alla pratica balneare. Dalle virtù benefiche dell’acqua e dell’aria, come principali stimoli per scegliere il mare come destinazione, a poco a poco nasce il desiderio di vivere la spiaggia semplicemente come delizioso luogo per passare il tempo, passeggiare, svolgere attività sportive, godere di momenti di refrigerio, rilassamento, svago e divertimento. Queste scene di vita balneare incontrano i tipi da spiaggia in una carrellata di personaggi in posa, bramosi di fermare il tempo al mare e immortalare i ricordi felici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine settimana in musica con Mamacita Festival, David Garrett, Max Gazzè ma anche incontri e manifestazioni

RiminiToday è in caricamento